L’ospite inquietante bisogna guardarlo in faccia

Quando tutti i valori non hanno più valore

Il nichilismo è il momento in cui “i valori supremi perdono il loro valore”, è l’ospite che si insinua nella formazione dei giovani, schiavi dell’età della tecnica. Inutile scacciarlo, quell’ospite, dice Nietzsche, bisogna guardarlo in faccia.

Colgo proprio questa occasione per far un augurio particolare a tutte LE MAMME, in particolare a quelle che non si nascondono dietro falsi riti ma che hanno davvero il coraggio di andare a conoscerli questi figli,che diano a loro la forza e il coraggio e lo stimolo per cercare L’UNICA VERA SOLUZIONE A TUTTO QUESTO NIENTE CHE LI CIRCONDA...insegnargli ad INNAMORARSI DI SE STESSI..

Umberto Galimberti presenta “L’ospite inquietante”

Il nichilismo che è la negazione di ogni valore è anche quello che Nietzsche chiama “il più inquietante fra tutti gli ospiti”. Siamo nel mondo della tecnica e la tecnica non tende a uno scopo, non produce senso, non svela verità. Fa solo una cosa: funziona. Finiscono sullo sfondo, corrosi dal nichilismo, i concetti di individuo, identità, libertà, senso, ma anche quelli di natura, etica, politica, religione, storia, di cui si è nutrita l’età pretecnologica. Chi più sconta la sostanziale assenza di futuro che modella l’età della tecnica sono i giovani, contagiati da una progressiva e sempre più profonda insicurezza, condannati a una deriva dell’esistere che coincide con il loro assistere allo scorrere della vita in terza persona. I giovani rischiano di vivere parcheggiati nella terra di nessuno dove la famiglia e la scuola non “lavorano” più, dove il tempo è vuoto e non esiste più un “noi” motivazionale. Le forme di consistenza finiscono con il sovrapporsi ai “riti della crudeltà” o della violenza (gli stadi, le corse in moto ecc.).
C’è una via d’uscita? Si può mettere alla porta l’ospite inquietante? Nell’ultimo capitolo, Il segreto della giovinezza, Galimberti lascia pensare che disvelare ai giovani la loro “pienezza”, la loro “espansività” sia il primo passo per ricondurre a verità il salmo 127: “Come frecce in mano a un eroe sono i figli della giovinezza”.

La recensione al libro è tratta da

http://www.feltrinellieditore.it

“CARI VIANDANTI,HO POSTATO QUESTO LIBRO CON LA VIVIDA CONVINZIONE CHE PER CHIUNQUE POSSIEDA QUELLA SENSAZIONE DI PROFONDA FRUSTRAZIONE NEL GUARDARE IL PROPRIO FIGLIO ANDARE INCONTRO AL NULLA,POSSA TROVARE QUI RIPOSO AI PROPRI PERCHE'”

Buon viaggio

Informazioni su nunzy conti

“L’Astrologia può essere definita come il primo tentativo, fatto dall’uomo, per portare nella sua vita di incertezze e paure, la sicurezza e l’ordine che egli intravvedeva nel cielo”(Dane Rudhyar). Astri e contrasti nasce con l’obiettivo di fare ordine nel caos,eliminare il grigio della mediazione, oltre a imporsi di semplificare il linguaggio per permettere a voi cari viandanti la decifrazione di un codice astrologico molto spesso negato ai più . Nunzy Conti
Questa voce è stata pubblicata in foto, GALIMBERTI, Letteratura, Libri cibo per la mente, Pensieri e parole, storie, video e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a L’ospite inquietante bisogna guardarlo in faccia

  1. liainwonderland ha detto:

    Con “L’ospite inquietante” Galimberti ha dato molte risposte ai suoi stessi quesiti, cosa che non tutti gli autori fanno, soprattutto se si parla di nichilismo, perdita d’ogni valore.
    Nietzsche direbbe che per abbattere questo senso di vuoto, quest’erosione dei valori tradizionali, bisognerebbe affermare l’assoluta libertà umana e volontà di potenza, quella che appartiene proprio all’oltre-uomo, in grado di staccarsi dagli ideali di verità, di ordine e di fine.
    Io sono una figlia, che leggendo non si è ritrovata nelle parole di Galimberti; se per molti giovani vale ciò che egli espone, ovvero sono lì classificati e descritti, io mi sento sollevata dalle sue interpretazioni.
    Tutto deriva dall’educazione che ci viene data e dai gruppi dei pari che ci troviamo a frequentare in età adolescenziale. Questo non toglie che ci possono anche essere dei traumi nella vita di alcuni giovani che li possono portare a cambiare completamente stile di vita, o tendere a distaccarsi dalla propria famiglia anche prematuramente.

  2. nunzy conti ha detto:

    Cara liain..mi trovi daccordo con te
    generalizzare è sempre un errore.
    Ma la verità di questo testo si trova dal’altra parte della barricata,dove genitori adolescenti con dentro i semi di quel già affermato nichilismo,
    hanno generato figli con geni moltiplicati all’ennesima potenza.
    infatti il mio invito ad una lettura-confessione di questo testo va proprio a loro..
    che non riescono a dare ai propri figli quel senso di magnificenza che è il DONO DELLA VITA..
    E in più come genitore io stessa per prima mi pongo le domande se l’ospite inquietante è entrato in casa mia…..figlia io pure di una generazione di vuoto e malcontento.
    Ben lieta e sollevata di sentire inoltre le tue splendide parole di FIGLIA
    A PRESTO..E CLICCAMI IL TUO LINK..NON COMPARE
    CIAO

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...