Tristezze

Chi sono io che vagabonda mi aggiro nel mondo

E ancora cerco chi mi conosca

In un mondo impazzito

Siamo rimasti in pochi

E i volti truccati

Non nascondono rughe

Ma solo pallide e stanche ombre

I fantasmi di ieri

(nunzy conti da “Specchio delle mie Brame”)

Informazioni su nunzy conti

“L’Astrologia può essere definita come il primo tentativo, fatto dall’uomo, per portare nella sua vita di incertezze e paure, la sicurezza e l’ordine che egli intravvedeva nel cielo”(Dane Rudhyar). Astri e contrasti nasce con l’obiettivo di fare ordine nel caos,eliminare il grigio della mediazione, oltre a imporsi di semplificare il linguaggio per permettere a voi cari viandanti la decifrazione di un codice astrologico molto spesso negato ai più . Nunzy Conti
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e parole, Poesia e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

14 risposte a Tristezze

  1. sonia ha detto:

    Un amaro pensiero di certo condivisibile… bella l’immagine di questo volto.

    Un abbraccione cara Nunzy…

    Dovresti aver ricevuto mail ion tua risposta, spero! ^_^

    (perchè Nunzy in apertura di post trovo sempre cose come:
    è solo una segnalazsione eh!)

  2. donnaemadre ha detto:

    Cara amica…

    posa il tuo specchio, e posa il tuo cerone,
    posa quello che è vecchio, e posa il tuo magone.
    lascia al passato, se è triste, le sue ombre,
    lascia le angosce, di memorie ingombre.

    Tu sei madre, tu porti in te la vita,
    ma che t’importa di essere capita?
    Tu vuoi chi ti conosca e ti sostenga,
    (se in un posto del mondo costui c’è ben venga!)

    Ma temo cara amica che è uno spreco
    perdere tempo con chi è sordo e cieco,
    ascolta la tua voce, parla al cuore,
    ne troverai tanti, in sintonia d’amore!

    Non ti aggirare nel mondo, resta ferma,
    e il mondo presto ti darà conferma,
    che la gioia che a te è gia destinata,
    in nessun modo ti verrà negata.

    DM, 11/06/2008

    *** Non amo molto le rime, ma oggi mi è venuta così! ***

  3. nunzy conti ha detto:

    @sonia
    ..si mia cara ho ricevuto mail….
    sarò presto da te….non sono buoni giorni,oggi in particolare

    p.s.
    quei pasticci codificati sono parte di questo tormentoso problema…che spero di risolvere..
    un abbraccio

  4. nunzy conti ha detto:

    @diemme
    ..ah vorrei avere la tua saggezza!!!
    Ma le rime sono calzanti e giuro ci rifletterò!!
    a più tardi cara amica

  5. donnaemadre ha detto:

    @nunzy:
    Per quanto riguarda la mia saggezza… ce l’hai presente il “consiglio del giorno” permanente sul mio blog?

    *** Fate quel che Diemme dice ma non quel che Diemme fa ***

  6. piemme ha detto:

    I fantasmi di ieri? Dell’altro ieri vorrai dire, quegli undici fantasmi in campo che ci hanno regalato il tridolor . Mha!
    Scherzi a parte, bella poesia.
    È sempre un piacere venirti a fare visita. Scusami se non l’ho fatto prima ma come sai dalle stelle questo è un periodaccio. Lavoro troppo e dormo poco, avrei bisogno di staccare la spina ma non posso e poi ‘sta nazionale che ci fa soffrire… Per venerdì, che dicono le stelle?
    A proposito di tifo, vedi carina che alla finale di coppa Italia io e i miei amici abbiamo tenuto per la maggica, e dopo abbiamo fatto festa, olè!
    Ma in campionato il mio cuore è AZZURRO.
    Tesserato storico Stadio San Paolo CURVA B 2° ANELLO.

  7. nunzy conti ha detto:

    @diemme
    *** Fate quel che Diemme dice ma non quel che Diemme fa ***
    farò un ciondolo pesante,ci faccio scrivere questo e poi me lo metto al collo..
    ma deve essere molto pesante….così da non dimenticarsene mai..
    @piemme
    ah mio caro…
    Ti ricordi quel famoso sceneggiato che così titolava..”E LE STELLE STANNO A GUARDARE”???
    Noi faremo così….(ma il mio pensiero è.. “giallo come il sole,rosso come il cuore mio”)

    ***sei sempre il benvenuto,figlio di nettuno***

  8. osolemia ha detto:

    … oltre alle parole, anche l’immagine che hai scelto mi ha colpito… parla di due tristezze, di due solitudini… di una solitudine e di una tristezza che non riconosce il proprio simile… troppo preso da sè. questa immagine mi suggerisce questo e mi ricorda qualcosa che appartiene al mio vissuto.

    ciao

  9. nunzy conti ha detto:

    …la tua sensazione cara osolemia è la stessa che ho avuto io..tristezza e solitudine
    sapere di aver un angelo al nostro fianco…e non pensarci mai
    e sentirsi soli troppo spesso senza neanche provare a parlare con lui..
    e non sorridergli mai anche solo per averci spesso sussurrato quale parola dire,quale strada percorrere..
    e dirgli “grazie”,so che ci sei..
    Me ne accorgo tutte le volte che piango e un alito di vento caldo mi attraversa la pelle..e una parola colta per caso in quell’istante ..da un libro,dalla strada,dalla radio..risponde alla mia tristezza con dolcezza e amore infinito..

  10. arthur ha detto:

    Visi che nascondono i fantasmi di ieri…

    No, non è questo il punto. Credo sarebbe meglio scrollarseli di dosso, questi fantasmi, perché è la vita che ce lo suggerisce, perché la voglia di ritrovarsi in qualcosa di nuovo, deve venire subito dopo, da dentro, ma è necessario riconoscerla, oltre che volerla, per farla propria, e ricercare altri ricordi, sereni, felici, che saranno i ricordi di domani.

    E non serve neanche girare vagabondi, perché quella verità che ti ho appena sussurrato, potresti trovarla all’improvviso, magari una mattina, quando felice d’esserci, ricominci a vivere, e aprendo le finestre, con la luce, ti appare un nuovo mondo; sul quel divano, ridendo, abbracciata al tuo bambino, chissà quante cose nuove saprai raccontargli…

    *** … ***

  11. Elle ha detto:

    Certe anime vagabonde, non smettono mai di vagare, viaggi tra mente e cuore, là dove si incontrano pensieri inespressi e forse anche qualche vecchia malinconia, dura a morire.
    E non è mai un viaggio inutile mia cara Nunzy, perchè un giorno scoprirai che quei fantasmi di ieri non fanno più paura, che è solo polvere che ti è rimasta addosso e che dietro quelle ombre, c’è solo tanta luce.

  12. nunzy conti ha detto:

    @artù
    ah..che dolcezza le tue parole,miocarocugino,
    sento la tua apprensione e il tuo affetto…
    ..i fantasmi di ieri..le nostre paure,sono dure a morire…ma quando intorno a te ti accorgi che non sei solo..ecco che il sole torna a battere prepotente dai vetri e ti chiama ad andargli incontro!!
    (salutami la tua dolce terra)

    @elle
    amica…se leggi le parole che ho scritto ad artù…ti accorgi quanta identità di pensiero c’è fra noi…
    (solo dopo che ho scritto mi sono resa conto della similitudine)
    ..bentornata..

  13. Elle ha detto:

    Bentornata? veramente, non me ne sono mai andata, leggo e “sento” anche se non sempre riesco a commentare.
    E come vedi, le parole sgorgano inevitabilmente simili, quando è simile anche il modo di sentire…

  14. nunzy conti ha detto:

    …intendevo bentornata la tua “penna”
    un abbraccio..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...