Dedicato ai “figli del sole”

Qualcuno ieri mi ha detto…”Scrivici qualcosa!”

E A QUEL “QUALCUNO” IO DEDICO IL MIO RACCONTO

I figli del Sole

Eravamo accanto a un fuoco,in un luogo senza confini,il cielo sottolineava i suoi giochi in uno scherzo fra luna e sogni,fra sole e ombre…eravamo in pochi; e mentre le lance del fuoco divino raggiungevano il cuore di noialtri lì sdraiati ad ascoltare il maestro, qualcosa di magico accadde…D’incanto per un breve attimo DIVENTAMMO IL RESPIRO DEL MONDO.

Quale magia irripetibile! Ci innalzammo ai vertici dell’ombra..e riuscimmo a toccare il sole..in quell’unico attimo POSSIBILE  di NON TEMPO…Io e i pochi altri ci trovammo davanti a LUI, signore di luce…

L’amore da cui si sentivamo avvolti,ci protesse dai suoi raggi..ci permise di adorare la sua PUREZZA….ci sentimmo “DEI” nell”‘OLIMPO DEGLI ELETTI”.

Fu un attimo,un infinito indimenticabile attimo,ma fu eterno:GUARDARE IL SOLE A OCCHI NUDI,SENZA IL FILTRO DELLA PROPRIA UMANITA’,senza il limite della nostra materialità…

FU UN ATTIMO..e poi tornammo giù.

Le lance di fuoco rientrarono placidamente nel caldo falò…tutto sembrò un sogno..ma si, ci eravamo addormentati al suadente suono di una ninnananna..ma si! Si toccare il sole con un dito…un sogno..

Peccato ,mi dissi,era sembrato vero.

Il maestro ,che mai aveva cessato il suo racconto,ci guardo con dolcezza,avvolto nel calore emanato dal fuoco sacro,ci sorrise,alzo gli occhi al cielo e indico la luna..

Leggendo i nostri pensieri e i nostri dubbi ci rispose:

“COS’E’ UN SOGNO, SE NON UN INFINITA PROIEZIONE DI UNA REALTA’ IMMAGINATA E POI VISSUTA. COSA C’E’ NEL REALE DEI NOSTRI GIORNI,SE NON UN INFINITA RIPRODUZIONE DI PICCOLI SOGNI.TOGLIAMO IL “PICCOLO” DAL NOSTRO CUORE..E I NOSTRI SOGNI DIVENTERANNO LANCIE DI FUOCO IN MEZZO AL MONDO.

SIATE LANCE,NON BRACE.SIATE FUOCO CHE ARDE IN CIELO.SCOTTATE I VOSTRI PIEDI..MA PER FAVORE ,FIGLI,PASSEGGIATE A PIEDI SCALZI NEL SOLE DEI VOSTRI SOGNI.

GARANTIRVI LA FELICITA’? E CHI SONO IO PER POTERLO FARE?

POSSO SOLO INDICARVI LA VIA E PER AMORE VOSTRO DONARVI I MIEI PIEDI”

Ero assai stranita a questo punto…Accidenti! Mi ero avvicinata al gruppo un attimo prima perchè avevo freddo ,e adesso mi trovavo mio malgrado in una tempesta del cuore che mi univa a degli sconosciuti..

Ormai era tardi per tornare indietro..cosi uniti ERAVAMO DIVENTATI VENTO, ma continuavamo ad avere PAURA.

Poi accadde una cosa..Il maestro si alzò in piedi,la sua chioma lunga e nera era sembrato il suo mantello..

Ci avvolse in un abbraccio ..ci sollevo con le sue grandi braccia ad uno ad uno..poi IL BACIO SULLA FRONTE

fu il suo addio..ci guardo indietreggiò..e si diresse verso il mare..

Noi poveri mortali a questo punto speravamo tutti che stesse continuando il sogno..perchè quando ci inchinammo per salutare con dignità il maestro,ci accorgemmo che al posto dei suoi piedi c’erano due tizzoni ardenti..e quella che sembrava una gobba..in realta nascondeva un magnifico paio d’ali…

Rimanemmo per molto tempo in silenzio,quando lui se ne andò.

Lo vedemmo spiccare il volo,seguimmo la sua scia fino a quando divenne solo luce che brilla.

Una stella,era una stella.

E poi lo scoppio,un fuoco di tale intensità che lasciò una traccia in cielo per qualche secondo …

ci guardammo tutti….

Mio Dio,quale sortilegio attui per amore dei tuoi figli!!!

Una cometa..UNA STELLA CADENTE..

Ognuno di noi in cuor suo AVEVA IL SUO DESIDERIO,il suo sogno,il suo sole..ne aveva parlato così tanto il Maestro ..che nessuno di noi fallì…

Ci sembro giusto infine di darci la mano e fare un cerchio sacro attorno al fuoco…ma solo in quel preciso momento..ci accorgemmo ,con stupore,  guardando le nostre mani,di una cosa:

Tutti noi,pochi,avevamo l’indice della nostra mano destra bruciato.

E NON AVEMMO PIU’ PAURA.

(di NUNZY CONTI)

Informazioni su nunzy conti

“L’Astrologia può essere definita come il primo tentativo, fatto dall’uomo, per portare nella sua vita di incertezze e paure, la sicurezza e l’ordine che egli intravvedeva nel cielo”(Dane Rudhyar). Astri e contrasti nasce con l’obiettivo di fare ordine nel caos,eliminare il grigio della mediazione, oltre a imporsi di semplificare il linguaggio per permettere a voi cari viandanti la decifrazione di un codice astrologico molto spesso negato ai più . Nunzy Conti
Questa voce è stata pubblicata in Amicizia, favole e racconti, Sogni, storie e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

33 risposte a Dedicato ai “figli del sole”

  1. Elle ha detto:

    Magia e sentimento si rincorrono e si mescolano in questo susseguirsi di immagini evocate dal tuo scritto che ho letto tutto d’un fiato e poi ancora con calma, quasi a volerne separare le scene per visualizzarle e sentirle…
    Arrivata in fondo a leggere l’ultima parola, i miei occhi sono andati involontariamente dallo schermo all’indice della mano destra…come a voler cercare quella bruciatura, come a non voler più sentire la paura…
    Bonne nuit magica creatura e grazie perchè con le tue parole sai mantenere vivi i sogni dei figli del sole…

  2. nunzy conti ha detto:

    ..e pensare che tutto succede quando la nostra anima ci obbliga in posizione scomoda a guardare sempre al cielo..e non per ammirare costernati l’infinito,che è dentro di noi..ma per dirci costantemente,in ogni attimo
    “GUARDA CON GLI OCCHI DEL CUORE..PERCHE’ SOLO ALLORA SCOPRIRAI NON UN MANTO DI STELLE..MA GLI INFINITI OCCHI DELL’AMORE DI DIO”
    UNA DOLCE NOTTE ANCHE A TE CREATURA DI NEBBIA
    ***e non farci mancare la tua voce***

  3. Elle ha detto:

    Guardare con gli occhi del cuore pur sapendo che l’essenziale è invisibile agli occhi…quante notti trascorse con lo sguardo ed il naso rivolto in su a voler sentire addosso quell’amore, cara Nunzy…
    Ostinata più che mai a voler comprendere e delimitare con contorni finiti e precisi ciò che per sua natura è evanescente, prezioso ed inafferrabile.
    Tuttavia è un esercizio che non vorrò mai smettere di fare perchè mi chiedo…dove finisce la magia quando scompare lentamente dai nostri sguardi e dalle nostre parole?
    Forse evapora lentamente, senza che nessuno possa accorgersene, fino a che non ne rimane più nemmeno una goccia.
    O forse qualcuno il cui sguardo in quello stesso istante è rivolto nella nostra stessa direzione, ne raccoglie gli ultimi frammenti prima che giunga l’aurora…ed un altro cuore prova così a dissetarsi di quelle minuscole goccie. E allora ecco la mia voce perdersi nell’infinito…
    Bonne journée.

  4. donnaemadre ha detto:

    Anche questo tuo post ho letto, riletto, e riletto ancora: splendido, come la sua autrice (ti sono fischiate le orecchie ieri sera?).

    Poi l’ho stampato e, mentre lavoravo, lo rileggevo senza stancarmi mai, cercando di mettere a fuoco una strana sensazione, di ricordare dove avessi vissuto quell’esperienza.

    Poi mi sono ricordata… ma non posso raccontarti *tutta* la storia qui.

    Fu il giorno in cui incontrai mio nonno, morto 16 anni prima che io nascessi. Ho sempre amato questo nonno, per il ricordo che me ne trasmetteva mia nonna, per i racconti tra le lagrime della figlia che ricordava sempre questo padre così affettuoso, una tale luce per tutta la sua famiglia ed i suoi figli.

    Forse anche per il fatto che mio padre rimproverava al suocero di non essere quella persona meravigliosa che era stata suo padre, quel padre che in lui si aspettava di ritrovare.

    L’ho sempre amato in cuore mio, è sempre stato con noi e una volta, mentre ero in macchina pensando ai casi miei, il desiderio di incontrarlo si fece all’improvviso più forte. Si trasformò quasi in dolore, e quando questo dolore raggiunse l’apice, la strada si fece improvvisamente buia: non c’erano più case, luci, indicazioni, niente.
    Avevo paura, la macchina procedeva alla cieca, aspettavo con il cuore in mano di sbucare da qualche parte, di scorgere la benché minima luce, casa, insegna, ma ero in un deserto completamente nero.
    Quando anche la paura raggiunse il massimo, vidi mio nonno, come sospeso in aria, che con una voce serena e tranquillizzante diceva “Sei sicura che mi vuoi raggiungere?”: ero terrorizzata, e sentii una voce dentro di me urlare “no!”.

    Fu come una parola magica: pronunciato il no, ritornò la luce, ritornò la strada, le indicazioni, le case, la gente…

    Quanto tempo è passato da quel giorno, 15, 20 anni? Ma solo oggi, leggendo e rileggendo il tuo racconto, ho capito che quel buio, quell’universo parallelo che mi è stato dato di toccare, null’altro era che la luce del sole.

    *** E la bruciatura è là, dove prima era la paura. Che non c’è più. ***

  5. nunzy conti ha detto:

    @elle
    Vengo a risponderti dopo giorni di latitanza dal blog..(se non per lo stretto necessario… o per non sentirmi troppo orfana..)

    “Quegli occhi,quel cuore,quella voce sono tutti simboli di infinito…perdersi in se stessi e nel proprio dolore,permettere a quella goccia di caderci addosso..permettere a quel frammento di infrangersi in noi..
    Permettere al nostro sole di brillare e alla nostra di luna di Assaporare le emozioni..al mare ,da te tanto amato,di entrare come onda assordante in te.
    “ama il tuo sogno”

  6. nunzy conti ha detto:

    @diemme
    Sono emozionata dal tuo racconto..e sono giorni che penso ad un commentoadeguato a tale esperienza..ma poi mi dico….
    IL SENSO CHE C’è IN QUESTA ESPERIENZA è CIò CHE HA LASCIATO FLUIRE IN ME IL RACCONTO STESSO…
    COME UN ESPERIENZA VISSUTA DA ME..E INVECE PROPRIO A CHI DEDICAVO IL MIO RACCONTO ERA COLUI CHE RACCONTAVA…
    ECCO LA RAGIONE DI TANTA DIFFICOLTà…
    ***c’è magia ****

  7. arcangelo ha detto:

    Davvero..unica. Fin dai primi passi si accede al magico mondo tridimensionale delle immagini..poi vabbè, l’insegnamento è unico..come quello di Ezra Pound di “Ama ogni…” me la rileggo ma fin da adesso sono stupito..brava zietta!!!!
    archy a bocca aperta :O :O

  8. nunzy conti ha detto:

    ..ti adoro…
    zia nutella

  9. stellasolitaria ha detto:

    Tornata dal mio viaggio nei paesi dell’est ho letto il tuo racconto ed avevi ragione tu…mi assomiglia davvero…i racconti sembrano magici ai nostri occhi perchè sono magiche le persone che li scrivono con amore, con passione, con poesia. Le nostre parole risuonano magiche a chi ci sta intorno perchè il nostro cuore e la nostra mente sono magici. Un sorriso.

  10. nunzy conti ha detto:

    ciao stellasolitaria…
    sono contenta ti sia piaciuto…
    Mi appare il tuo viso…sconosciuto..lui..
    ma non la sua anima….
    un abbraccio

  11. letteredaunamore ha detto:

    Complimenti Nunzy, scrivi con una semplicità ed un’appropriatezza di termini davvero disarmante. Il tutto per parlare di concetti non comuni e non facilmente comprensibili da chi li legge per la prima volta. Credo, come mi hai scritto tu, che questa sia proprio una caratteristica peculiare di un essere speciale. hai una spiccatissima sensibilità che rende le persone uniche.

  12. stellasolitaria ha detto:

    Nunzy, grazie a una nuova amica di questa grande casa ho riletto il magico racconto che mi ha fatto arrrivare in questo nido caldo e dolce…e in questo nido voglio rimanere x’ ha portato nuovi colori e nuove musiche nei miei pensieri…e fortissime emozioni…bacissimi

  13. nunzy conti ha detto:

    @letteredaunamore
    Ti ringrazio delle belle parole che oltre tutto colgono un aspetto di me e del mio scrivere a cui nessuno aveva mai fatto accenno….
    ..mi lasci basita e intenta in una lunga riflessione
    ..grazie ancora

    @stella solitaria

    …da quel nostro incontro….cosi speciale molto in così poco tempo è cambiato da indurmi a dire
    perchè STELLA SOLITARIA ..E NON INVECE STELLA..PUNTO E BASTA!!!!

  14. stellasolitaria ha detto:

    Ciao Nunzy cara carissima, prima mi è partito il commento senza aver finito miiii….

    http://stellasolitaria.wordpress.com/stellasolitaria

    Stella che brilla nel mare dei pensieri, stella che illumina cio’ che la circonda con la propria fantasia, la propria allegria, il proprio sorriso, la propria personalità. Stella che pero’ ha bisogno di ritirarsi nel proprio riflettere, nei propri pensieri. Stella che sogna lontano dal mondo. E poi stella che torna a sorridere, a raccontare di se, a sognare.

    Questa sono io, questa è stella solitaria.

    Bacissimi e per me è un onore farti addormentare con i miei post (effetto camomilla…ahahahah)

  15. nunzy conti ha detto:

    ….ahimè sapessi quant’è vero..
    per me morfeo è un mito irraggiungibile

    ***mi ha emozionato rileggere quel nostro primo incontro..grazie per averlo postato***

  16. vicozzarecords ha detto:

    Forse un esperienza del genere riuscirebbe a farmi sentire completo, spero di sognarla questa notte, e svegliarmi con l’indice bruciato… usa pure le mie parole, spero siano preziose come le tue. Buona giornata.

  17. nunzy conti ha detto:

    @vicoz
    …sei sicuro di aver guardato bene..
    certe bruciacchiature sanno trarci in inganno…

    ***spero ti piaccia come ti ho presentato***

  18. vicozzarecords ha detto:

    E’ confortante tutto quello detto nella mia presentazione. Quella piccola carica che accresce di molto la mia autostima, e grazie a te anche altra gente a saputo aiutarmi. Ho guardato bene e sull’indice non ho proprio nulla… per dirti che ho guardato nel mio cuore e non credo ancora di essere speciale, ma vedo in me il potenziale per diventarlo. Continuerò a seguirti!

  19. nunzy conti ha detto:

    …hai più del semplice potenziale…
    caro vicoz..continuerò a seguirti
    passetto ..passetto
    a presto
    smack

    ***deformatio mentis…che segno sei? ***

  20. vicozzarecords ha detto:

    Con lo zodiaco sono messo male, sono un leone ma non so ascendenze e tutto il resto. Amo lo spazio, mi affascina la sensazione d’infinito che provo guardando le stelle, ma tutti gli oroscpoi che ho letto non mi hanno mai dato soddisfazioni. Quindi, dopo diversi tentativi, sono finito nel non crederci più. A presto Nunzy.

  21. nunzy conti ha detto:

    @vicoz
    …ma non avevi incontrato me….😉
    L’astrologia è molto di più di ciò che la massa informe della cattive notizie che circolano vorrebbe lasciar intendere..
    vai su
    http://astriecontrasti.wordpress.com/
    ..sta nascendo in questi giorni..
    e in più visita su questo blog le pagine astrologiche…
    ***però l’ascendente lo dobbiamo trovare***
    ciao angelo

  22. vicozzarecords ha detto:

    Carissima Nunzy, come si trova l’ascendente? Ho letto un po’ il nuovo blog, purtroppo però per non ho molto tempo e finirò di leggerlo con calma. Se mi aiuti con l’ascendente mim faresti un gran favore. Sai con le ragazze potrebbe fare “figo” saperlo… eh eh eh eh… un bacio Nunzy! Grazie di tutto.

  23. Massimo ha detto:

    Ciao Nunzy, ho appena scoperto questo tuo meraviglioso blog. Questo racconto mi ha fatto provare grandi emozioni…ho sentito i brividi sulla pelle. Magnifico!
    Grazie, e ciao, Massimo

  24. nunzy conti ha detto:

    Avviso ai naviganti
    Vi ho letto
    ***oggi nunzy ha un dolore nel cuore,vi commenterò più tardi***

  25. nunzy conti ha detto:

    @vicoz
    Sono in un momento si lucidità neuronica e finalmente posso risponderti….
    per l’ascendente è fondamentale l’ora e il luogo di nascita…grazie ai quali si arriva ad una domificazione…ovvero si stende una mappa natale dove sono le 12 case astrologiche che ti appartengono e che disegnano il tuo percorso….
    ***parlare di astrologia in modopreparato ti garantisce ogni conquista!!!eheh :green:
    fammi sapere
    (nel caso mandami i dati per mail che te lo definisco io il tuo ascendente)
    ciao

    @MASSIMO
    Grazie nuovo amico..lieta delle tue parole..e della tua visita….
    Arrivi in un giorno “particolare per me”…
    Ci credi al destino????
    ti abbraccio e spero di rileggerti
    a presto
    nunzy

  26. Massimo ha detto:

    Ciao nunzy…eh si che ci credo al destino!
    E credo anche che “il caso” non esista. In fin dei conti il concetto di “casualità” si è diffuso nella nostra società “frenetica”…in passato non c’era neanche da noi. Ci si impegnava di più a comprendere ogni episodio della vita. C’era più tempo…si era più a contatto con la Natura e, soprattutto si osservava di più.
    La vita è un maestro invisibile. E’li… ma se non lo si osserva con il cuore non lo si vede.

  27. nunzy conti ha detto:

    “La vita è un maestro incredibile”
    Sei un viandante speciale
    lo respiro
    …grazie

    ***per te fratello***

    https://nunzyconti.wordpress.com/2008/08/22/il-respiro/

  28. vicozzarecords ha detto:

    Cara Nunzy volevo dirti che sono nato ad Avellino il 12 agosto 1984, circa verso le tre del mattino… Se ti serve altro per l’ascendenza fammi sapere.

  29. nunzy conti ha detto:

    @vicoz
    giornata campale con pc in crisi neuronica
    (ach pure lui !!!)
    ma ho raccolto i dati e ti faccio sapere
    ciao angelo

  30. nunzy conti ha detto:

    @vicoz
    Giovane angelo..hai l’Ascendente in cancro
    con una luna acquario…
    Venere in vergine
    Mercurio in vergine
    con uno staordinario marte esaltato in scorpione….
    e un nodo lunare (karma) in gemelli
    che ti spinge a cercare ..cercare..cercarti con determinazione e razionalità….
    ***chiedi quello che vuoi sapere***
    ti abbraccio

  31. apolide ha detto:

    Bellissimo, Nunzy… Sai, i punti di contatto e le analogie tra i nostri percorsi sono molti 8ne parlavamo prima) e ti posso dire che anch’io ho fatto “sogni” simili al tuo…ma cos’è un sogno, se non un qualcosa che esiste già in un’altra dimensione?

    Ma il segreto, il segreto per catturare i sogni e farne il tuo vissuto, questo vorrei avere. Forse lo conosco già, e non riesco a praticarlo perchè sono rozzo e impuro: il segreto è amore, amore e ancora amore per questo mondo… non trovi?

    Adonai

    Apo

  32. nunzy conti ha detto:

    …si caro apo..
    amore amore solo amore
    questa è l’unica verità che supera il tempo
    che supera il sogno
    che supera la storia
    e che avvicina al divino
    “L’amore puro e la cosa che assomiglia di più a Dio””
    P.S.
    …grazie per quello che mi dici..lo sai che ci tenevo alla tua opinione…
    beh..i figli del sole hanno incominciato un viaggio
    è ora che comincino a parlare…
    a breve per una nuova “visione”
    (ma tu non sei grezzo..no no…forse “sei nel Reale e meno male..molto più di me ..ahimè)

  33. Pingback: Leone tu sei Apollo, il tuo giocare in piccolo non serve al mondo.. | ASTRI E CONTRASTI ASTROLOGIA di NUNZY CONTI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...