Al piccolo Jonathan che vive dentro ciascuno di noi

“Ed egli imparò a volare, e non si rammaricava per il prezzo che aveva dovuto pagare.

Scoprì che erano la noia e la paura e la rabbia a rendere così breve la vita di un gabbiano.

Dal libro“Il gabbiano Jonathan Livingston” di Richard Bach

Dedicata a tutti i viandanti che  ho incontrato  sul sentiero..

ma in particolare (ahimè al cor non si comanda) a:

Donnaemadre ,Arthur, Antonella,Piemme,Osolemia,Ivano,Engels,Stella solitaria,Sonia,Arcangelo,Chiara Inesia,Alberto,Marta,….EMA...che hanno condiviso con me momenti di grande intensità…

“Perchè non c’è dono più grande della semplicità dell’anima”

Grazie

Poesia del gabbiano J. Livingston


E CRESCENDO IMPARI…

E crescendo impari che la felicità non e’ quella delle grandi cose.

Non e’ quella che si insegue a vent’anni, quando, come gladiatori si combatte il mondo per uscirne vittoriosi…

La felicità non e’ quella che affannosamente si insegue credendo che l’amore sia tutto o niente,…

non e’ quella delle emozioni forti che fanno il “botto” e che esplodono fuori con tuoni spettacolari…

la felicità non e’ quella di grattacieli da scalare, di sfide da vincere mettendosi continuamente alla prova.

Crescendo, impari che la felicità e’ fatta di cose piccole ma preziose….

…e impari che il profumo del caffe’ al mattino e’ un piccolo rituale di felicità, che bastano le note di una canzone, le sensazioni di un libro dai colori che scaldano il cuore, che bastano gli aromi di una cucina, la poesia dei pittori della felicità, che basta il muso del tuo gatto o del tuo cane per sentire una felicità lieve. E impari che la felicità e’ fatta di emozioni in punta di piedi, di piccole esplosioni che in sordina allargano il cuore, che le stelle ti possono commuovere e il sole far brillare gli occhi,

e impari che un campo di girasoli sa illuminarti il volto, che il profumo della primavera ti sveglia dall’inverno, e che sederti a leggere all’ombra di un albero rilassa e libera i pensieri.

E impari che l’amore e’ fatto di sensazioni delicate, di piccole scintille allo stomaco, di presenze vicine anche se lontane, e impari che il tempo si dilata e che quei 5 minuti sono preziosi e lunghi più di tante ore,

e impari che basta chiudere gli occhi, accendere i sensi, sfornellare in cucina, leggere una poesia, scrivere su un libro o guardare una foto per annullare il tempo e le distanze ed essere con chi ami.

E impari che sentire una voce al telefono, ricevere un messaggio inaspettato, sono piccolo attimi felici.

E impari ad avere, nel cassetto e nel cuore, sogni piccoli ma preziosi.

E impari che tenere in braccio un bimbo e’ una deliziosa felicità.

E impari che i regali più grandi sono quelli che parlano delle persone che ami…

E impari che c’e’ felicità anche in quella urgenza di scrivere su un foglio i tuoi pensieri, che c’e’ qualcosa di amaramente felice anche nella malininconia.

E impari che nonostante le tue difese,

nonostante il tuo volere o il tuo destino,

in ogni gabbiano che vola c’e’ nel cuore un piccolo-grande

Jonathan Livingston.

E impari quanto sia bella e grandiosa la semplicità.


Advertisements

Informazioni su nunzy conti

“L’Astrologia può essere definita come il primo tentativo, fatto dall’uomo, per portare nella sua vita di incertezze e paure, la sicurezza e l’ordine che egli intravvedeva nel cielo”(Dane Rudhyar). Astri e contrasti nasce con l’obiettivo di fare ordine nel caos,eliminare il grigio della mediazione, oltre a imporsi di semplificare il linguaggio per permettere a voi cari viandanti la decifrazione di un codice astrologico molto spesso negato ai più . Nunzy Conti
Questa voce è stata pubblicata in Amicizia, Letteratura, Libri cibo per la mente, Poesia, Richard Bach, video e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

42 risposte a Al piccolo Jonathan che vive dentro ciascuno di noi

  1. nunzy conti ha detto:

    @angolo di cielo
    ..chiedo venia per l’ora tarda….
    se ho dimenticato qualcuno..appena il dolce sole del mattino illuminerà i miei neuroni..(il chè temo succederà al sorgere di luna …)
    io provvederò alla mancanza e mi
    arrabbierò (ach..)con me..

  2. donnaemadre ha detto:

    Cha bel regalo che ci hai fatto…

    e sì, quella che descrivi, quella delle piccole cose, è la mia quotidiana felicità.

    E felicità è anche svegliarti la mattina, un po’ assonnata, pensando alla giornata impegnativa e frenetica che ti aspetta, e scoprire che, durante la notte, un’amica cara più che mai ha avuto questo pensiero per te.

    Buona giornata amica mia…

  3. sonia ha detto:

    Grazie a te cara Nunzy, per la tua vicinanza costante e telepatica anche se siamo distanti.
    Questo tuo ultimo articolo è una piccola grande perla, stupendo… reale e vero!
    Un bacione grande, serena giornata a te e a tutti i viandanti…

  4. vicozzarecords ha detto:

    Questo racconto è illuminante, ho una settimana di ferie, e me la godrò alla grande, dedicandola alle cose semplici della vita, che possono essere più significative di tutte quelle grandi cose che sto rincorrendo…

  5. stellasolitaria ha detto:

    …hai tante cose da fare e non sai da che parti voltarti, ma qualcosa ti spinge a a dare un’occhiata al tuo blog, non sai cosa ti spinge a farlo, ma lo fai e basta e poi, quando trovi il tuo posto, altro che commozione!!!

    Come Tu Nunzy ben sai (leggendo le pagine della mia vita) credo nella felicità delle cose semplici, di un tramonto, di un bimbo che corre nel prato, di un piccolo pensiero per me da chi meno me l’aspetterei…credo nella felicità legata ad un istante…credo nella felicità adesso che una luce rischiama la mia mente…

    Volevo solo aggiungere (anche se non centra con questo post) che quello che una persona ci dona o che noi doniamo a lei non è legata al tempo. Si può conoscere una persona per una vita intera e non scattare nulla. La luce, l’energia, la positività che lei dona a noi o che noi doniamo a lei è una questione di pelle, di feeling. Cosi è!!! (Questo piccolo pensiero era x me necessario…ci tenevo)

    bacissimi…

  6. arthur ha detto:

    Mia cara Nunzy… che donna straordinaria…

  7. Jey ha detto:

    Tò…passavo per sbaglio di quà e guarda un pò chi ho trovato…ciao mammaaaaaaaa

  8. valentinagiannicchi ha detto:

    Brava.
    Un abbraccio sincero per rendere condivisa la felicità di sapere che in fondo c’è un grande amore per il genere umano e che fin quando continueranno ad esistere menti positive e anime grandi come te ci sarà sempre una discreta e affascinante speranza che rende questo misterioso passaggio la più attraente delle avventure.

    Sempre viva le piccole cose.
    E da un’ambiziosa abitudinaria come me… è tutto dire.
    😉

  9. occhidaorientale ha detto:

    …Uno dei libri che amo di più…

    Grazie, per avermelo ricordato!

    Buona settimana.

  10. ANTONELLA ha detto:

    ricordo ancora la lettura del libro ad alta voce, fatta a scuola da un’insegnante supplente. quelle parole rimasero scolpite nella mia mente per anni. ero piccola , ma qualche anno dopo ritrovai il libro ( di cui non ricordavo assolutamente ne’ titolo ne’ autore). ricordavo solo che parlava di un gabbiano. quel gabbiano non mi ha lasciato mai piu’. e’ eterno nel mio cuore. si dice che tutto cio’ che vive nel cuore di un uomo sia eterno.
    grazie nunzy.

  11. nunzy conti ha detto:

    @AVVISO AI NAVIGANTI..
    Chiedo venia per la mancata risposta alla vostra affettuosa presenza…
    ma è stata una giornata campale….
    (chi mi conosce ben sa.. 😉 )
    Intendo non mancare a nessuna risposta e coccolarvi uno ad uno domani…
    per il momento vi ringrazio tanto..
    ma che dico (scusa diemme)
    di più di più
    A domain

    ***voi nuovi amici..qua è di casa la Follia..non scappate***

  12. nunzy conti ha detto:

    @ANGOLO DI CIELO
    Dedico a ognuno di voi un verso di questa poesia che al mio cuore ha parlato di voi:

    @donnaemadre
    “E impari che sentire una voce al telefono, ricevere un messaggio inaspettato, sono piccolo attimi felici.…e impari che il profumo del caffe’ al mattino e’ un piccolo rituale di felicità, che bastano le note di una canzone, le sensazioni di un libro dai colori che scaldano il cuore, che bastano gli aromi di una cucina, la poesia dei pittori della felicità, che basta il muso del tuo gatto o del tuo cane per sentire una felicità lieve.

    @ Arthur
    ” E impari che l’amore e’ fatto di sensazioni delicate, di piccole scintille allo stomaco, di presenze vicine anche se lontane, e impari che il tempo si dilata e che quei 5 minuti sono preziosi e lunghi più di tante ore…
    e impari che basta chiudere gli occhi, accendere i sensi, sfornellare in cucina, leggere una poesia, scrivere su un libro o guardare una foto per annullare il tempo e le distanze ed essere con chi ami

    @Stella solitaria
    “E impari che la felicità e’ fatta di emozioni in punta di piedi, di piccole esplosioni che in sordina allargano il cuore, che le stelle ti possono commuovere e il sole far brillare gli occhi

    @antonella
    “E impari che un campo di girasoli sa illuminarti il volto, che il profumo della primavera ti sveglia
    dall’ inverno, e che sederti a leggere all’ombra di un albero rilassa e libera i pensieri .
    E impari ad avere, nel cassetto e nel cuore, sogni piccoli ma preziosi.”

    @sonia
    E impari che c’e’ felicità anche in quella urgenza di scrivere su un foglio i tuoi pensieri, che c’e’ qualcosa di amaramente felice anche nella malininconia.
    E impari che i regali più grandi sono quelli che parlano delle persone che ami…

    @ivano
    E impari che nonostante le tue difese,
    nonostante il tuo volere o il tuo destino,
    in ogni gabbiano che vola c’e’ nel cuore un piccolo-grande Jonathan Livingston.

    ***e a @nunzy..dico
    “E impari quanto sia bella e grandiosa la semplicità.”***

  13. stellasolitaria ha detto:

    e impari che le tue parole, piccole semplici parole, rendono felici chi siede accanto a te, chi vive a km di distanza, chi forse un giorno vedrai, chi forse non conoscerai mai, ma c’è qualcuno a cui le tue parole regalano un sorriso, un attimo di felicità…

  14. nunzy conti ha detto:

    @mister jey
    -nonchèmeravigliosofiglio- luce che illumina il mio cammino..
    A te io dedico questa poesia
    perchè,crescendo tu possa imparare
    “.. che la felicità non e’ quella delle grandi cose.
    Non e’ quella che si insegue a vent’anni, quando, come gladiatori si combatte il mondo per uscirne vittoriosi…
    La felicità non e’ quella che affannosamente si insegue credendo che l’amore sia tutto o niente,…
    non e’ quella delle emozioni forti che fanno il “botto” e che esplodono fuori con tuoni spettacolari…
    la felicità non e’ quella di grattacieli da scalare, di sfide da vincere mettendosi continuamente alla prova.
    Crescendo, impari che la felicità e’ fatta di cose piccole ma preziose….
    E impari che nonostante le tue difese,
    nonostante il tuo volere o il tuo destino,
    in ogni gabbiano che vola c’e’ nel cuore un piccolo-grande Jonathan Livingston.
    E impari quanto sia bella e grandiosa la semplicità.”
    ***mamma***
    All’altro impertinente fratello tuo..parleremo un pò più avanti…
    vi adoroooooooooooo
    più del cielo
    più del mare
    più del sole
    più dell’infinito
    dei mondi visibili e invisibili
    di più di più…

  15. nunzy conti ha detto:

    @vicozzarecords
    Lieta sempre e comunque di aver lasciato una traccia lattea…
    direi dunque a “pelle”
    che il brano a te dedicato possa essere questo:
    CRESCENDO SI IMPARA CHE :
    “…la felicità non e’ quella di grattacieli da scalare, di sfide da vincere mettendosi continuamente alla prova.
    Crescendo, impari che la felicità e’ fatta di cose piccole ma preziose…
    E impari ad avere, nel cassetto e nel cuore, sogni piccoli ma preziosi…”
    ***Viandante irrintracciabile….ti aspetto ancora***

  16. nunzy conti ha detto:

    @valentinagiannicchi
    Tu appari a me come viandante dell’anima…e instancabile ricercatrice di “senso” e di “infinito ”
    sfaccettata come un diamante
    e preziosa come “l’istante”
    …tu mi assomigli
    tu mi ricordi…

    “Ed egli imparò a volare, e non si rammaricava per il prezzo che aveva dovuto pagare.
    Scoprì che erano la noia e la paura e la rabbia a rendere così breve la vita di un gabbiano.

    ***grazie per le tue parole***

  17. nunzy conti ha detto:

    @occhidaorientale
    Un libro che si nasconde al cuore..ma che appare sempre quando ci vuole ricordare..
    che si vive per imparare a volare e che come Jonathan..questo spesso ci obbliga a girare l’angolo,rimanere soli..
    ricominciare,tentare…ritentare
    partire e ripartire..
    ma mai Abbandonare..
    *** il tuo blog è particolare,diverso..
    lascia traccie ..una scia importante a chi sa leggere..***
    ciao e a presto
    ciao

  18. Tenebrae ha detto:

    ciao nunzy, grazie dei complimenti… e complimenti a te: essere cocciuti e ostinati è sicuramente un pregio 😉

    vedo che hai linkato il mio feed, ma sembra ci sia qualche problema… nel frattempo, ti ho aggiunta anch’io tra i miei “viandanti”.. a presto!

  19. arcangelo ha detto:

    Ciao zietta!voglio dedicarti questo pensiero prima di uscire, perchè poi dopo non so se avrò la forza di stare davanti al pc tra una cosa e l’altra.
    Credo davvero a queste magie, queste sincronie, questa silenziosa complicità che c’è in ogni messaggio sbarazzino, in quella disponibilità ad “occhi aperti” (prima delle braccia fisiche aperte) ad apprezzare qualcuno, a prendersi cura di un altro..
    e in questo anche a curarsi da sè, nello sperimentare altre voci e nelle stesse trovare un viandante, una persona che nonostante mondi diversi, riesce a capire quello che dici, è vicina, può essere un punto di riferimento nel pensiero della tua giornata, ti dà sicurezza e quel pò di calore, forza o serenità che ti aiuta ad affrontare giornata e problemi. O che dipinge con una tonalità maggiore di blu e rosa quel cielo che già sta andando bene.
    Non ci sono altre parole, sminuirebbero,
    ma queste vanno bene.
    Grazie zietta,
    sei grande.
    Arcangelo

  20. nunzy conti ha detto:

    @Tenebrae
    ..HAI RAGIONE..ACCIDENTI..adesso cerco di capire perchè…d’altro canto..è una ragione simile che mi ha portato a conoscere te e il tuo blog…
    (grande blog!!!!per gli ignorantoni come me che sono alla prima elementere e sanno a malapena leggere”””..ma non solo…sei grande!!)
    Ti ringrazio per le parole ..fra “cocciuti” ci si intende..
    a prestissimo
    un abbraccio

    @stella solitaria
    😳
    ..allora lo fai apposta splendida creatura…
    e va beh..sei riuscita ad arrossarmi le guancie!!!
    smack

  21. nunzy conti ha detto:

    @arcangelo
    …sei riuscito a farmi scendere una lacrima..
    sei…una carezza per il mio cuore…
    ti voglio bene
    Zia nutella

  22. donnaemadre ha detto:

    @arcangelo: l’aveva detto zia nutella che sei fantastico!

  23. Alberto ha detto:

    Nunzy, rispondo in ritardo al tuo bellissimo post…
    Ho avuto da fare per regalare sorrisi in questi giorni, ed è stata una bella soddisfazione!

    E’ bellissimo scoprire quanta stima e quanta passione c’è nel leggere i tuoi lavori, grazie per condividerli insieme a noi!
    Poi, essere citati ti inorgoglisce un pochino, perchè quello che esprimi è sempre sincero e schietto e viene apprezzato!
    Grazie mille!
    Un abbraccio sincero, Alberto.

  24. ivano81 ha detto:

    Grazie zietta per questa dedica, la apprezzo molto ! Sei veramente una persona speciale e dal cuore d’oro ! Un’abbraccio ! 🙂

  25. antonella ha detto:

    ma i campi di girasole suonano la ” A ” ?

  26. Jei ha detto:

    Una buona e felice notte a tutti quanti!!!!ciao mamma x fortuna c vediamo tra qualche giorno xk gia non c’è la faccio più….hahahah scherzo notte

  27. nunzy conti ha detto:

    @Alberto
    ..e come non potevi essere citato..tu che hai lasciato tracce importanti in questo blog….
    una frase di dedica della poesia c’è anche per te mio caro.. 😉

    “e impari che basta chiudere gli occhi, accendere i sensi, sfornellare in cucina, leggere una poesia, scrivere su un libro o guardare una foto per annullare il tempo e le distanze ed essere con chi ami.”
    ***grazie di essere come sei***

    @antonella
    …girA_soli…ieri
    giraN_D_ole…..i nostri domani…
    😉

    @ivano
    😀

  28. nunzy conti ha detto:

    @JEY
    ..pure io non ce la faccio più….
    ma non sto mica scherzando…eheheheh
    :mrgreen:
    ***tia doroooooooooo di più di più di più***

  29. occhidaorientale ha detto:

    Enigmatica nunzy,
    grazie!
    E’ un onore per me, essere in compagnia dei tuoi viandanti

    Riguardo alle fotografie, sul blog pubblico sia le mie sia quelle, meravigliose, di alcuni amici artisti.
    Se vuoi conoscerli meglio, sotto ogni foto trovi il loro nome e il link alla loro pagina web…

    Buon viaggio! (^_^)

  30. samoha ha detto:

    Complimenti; sensibilita’ e saggezza di donna, ci donano meravigliosi momenti per riflettere.
    L’essenza del vivere è nelle piccole cose che ci salvano dai quotidiani naufragi, e dai momenti bui, quando i raggi di chi ci è accanto non illuminano la via.
    Sono nuova di qui’, e trovo piacevole leggere i tuoi pensieri, ricchi di poesia e di grande umanita’.
    Saluti
    Samoha

  31. nunzy conti ha detto:

    @occhidaorientale
    ..grazie figlia del sole…..
    dedicato anche a te….

    https://nunzyconti.wordpress.com/2008/08/18/dedicato-ai-figli-del-sole/

    ***a presto***

    @samoha
    😳
    grazie ..incognitacreatura…
    spero di portarti nel mio viaggio
    insieme ai miei viandanti…
    ***nuova forse a quest’incontro..non al sentiero dei miei viandanti***

  32. Alberto ha detto:

    Nunzi, come sempre sai rendere un mio piccolo lavoro qualcosa di fantastico!
    Grazie grazie grazie! 😀
    Io arrossisco e m’impappino!
    Un abbraccio forte forte e a presto!

  33. occhidaorientale ha detto:

    …Grazie! (^_^)

    Un dono magico e appassionato, come te…

  34. nunzy conti ha detto:

    @Alberto
    …allora siamo in due..
    ad impappinarci ed arrossire..
    😳

    @occhidaorientale
    ..prego ..mia cara e giovane amica
    😉

  35. Chiara Inesia ha detto:

    Cara Nunzy,

    grazie per avermi messo tra i viandanti del tuo cuore.
    Ti lascio qui questa poesia di Guido Passini, augurandoti che il tuo uomo, l’uomo che ami, abbia la voglia, quella sera lontano da te, di leggertela, di dedicartela, di lasciare che parole non direttamente nate da sé esprimano il suo grande amore per te.

    BUONA NOTTE AMORE… (STASERA CHE TU NON CI SEI)

    Vorrei abbracciarti dolce amore
    in questa notte
    ch’accarezza il tempo
    soave come un respiro
    che dalle tue labbra
    s’intaglia tra le mie.

    Vorrei sentire la tua testa
    poggiarsi sul mio petto
    e respirare il profumo
    effervescente della tua anima

    Vorrei stringere le tue mani
    poggiarle sul mio cuore
    e senz’alcun timore
    sussurrarti t’amo
    mentre delicato
    t’abbraccio
    ti stringo
    ti desidero

    Vorrei sfiorare i tuoi fianchi
    con le mani, con le labbra
    con il respiro.

    Vorrei sentire il calore
    della tua pelle
    sulla mia,
    agognando una tua carezza

    Vorrei spogliarti delle vesti
    per poter mirare
    la femminilità che t’avvolge.

    Ed ancora, ancora
    vorrei, non sai quanto vorrei
    fare l’amore
    in questa notte
    che diabolica
    ammanta ogni mio pensiero

    Vorrei averti qui,
    ora,
    scoprire il tuo seno
    e vivere della tua vita.

    Vorrei,
    ma questa notte non sei qui
    non mi resta che abbracciare
    questo cuscino
    sperando venga presto domani.

    Buona notte mio dolce amore.

    Un caro saluto!

    Chiara Inesia

  36. donnaemadre ha detto:

    @Chiara: che meraviglia questa poesia che ci hai segnalato!

    Come vorrei che quA_lcuno l’avesse dedicata a me…

  37. vicozzarecords ha detto:

    Grazie per la dedica Nunzy, non so a voi, ma dopo questo post, l’acqua ha un sapore diverso, è più buona. Tu ci aiuti tutti Nunzy, continua così! Leggi come mi sento da quando ho letto il tuo post:

    http://vicozzarecords.wordpress.com/2008/10/14/la-gioia/

    e poi leggi quello che penso di persone come te:

    http://vicozzarecords.wordpress.com/2008/10/17/angelo-o-no-di-certo-speciale/

    Stammi bene!!!

  38. nunzy conti ha detto:

    @ChiaraInesia
    ..quale augurio migliore..può un amica rivolgerti?
    grazie ,davvero..
    (ombre che si accavallano nel rispondersi a quell’esperienza)
    …dunque la tua dedica come matassa la riavvolgo per portarla come Arianna fin dall’altra parte del labirinto..
    “augurotutto questo anche a te”

    @diemme
    e a ta amica mia..nell’A_ttesa che quel quA_lcuno sopraggiunga…riavvolgo ancora la matassa…
    e attendo 🙂

  39. nunzy conti ha detto:

    @vicozzarecords
    😳
    ..beh..ho trovato un modo tutto mio per ringraziati..
    e non è neanche un segreto… 😉

  40. piemme ha detto:

    Grazie Nunzy!
    Anche per me è stata un’esperienza unica.
    In quel periodo, dove il dolore mi aveva incatramato le ali e facevo i conti con la mia disperazione, vi ho conosciuto, e un tumulto di sentimenti attraversato il cuore.
    Oggi, grazie anche e soprattutto a voi, posso dire che i fastidi fisici e mentali (insonnia, inedia, apatia e tutto quello che ne consegue) sono guariti… l’anima forse mai.
    Inutile dirvi quanto vi voglio bene e anche per questo che ho sempre tanta voglia di riabbracciarvi.

  41. Lady Ginevra ha detto:

    Il tuo affetto è straricambiato cugino: anche noi non vediamo l’ora di riabbracciarti!

  42. nunzy conti ha detto:

    Si lo dichiaro pubblicamente..
    (per quei pochi che ancora non lo sanno)
    caro piemme e cara lady
    vi adoroooooooooooooooooooooo
    anzi vi straadorooooooooooooooooooooooooooooo
    no
    di più di più di più
    a domaniiiiiiiiiiiiiiii
    dolce notte dolcettisi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...