Lettera d’amore..Napoleone a Giuseppina

Storia “magistra vitae”..

napoleone

Leggere questa lettera d’amore di Napoleone ,mi ha emozionato e anche avvicinato la parte più umana del grande condottiero..uomo che nella sua vita ha amato odiato lasciato pianto come ogni essere vivente su questa terra…e mi piace pensarlo così..come si evince da questa lettera: un leone (suo segno solare) appassionato , tenero , romantico ..ma con la certezza di avere sulle spalle una responsabilità storica  e una ragion di stato che non gli permise mai di vivere il proprio “se”  fino in fondo?

C’è chi nasce leone e chi nasce pecora..e questo è vero..

..ma qualcuno ha mai chiesto al leone se tutto  sommato invece di re della foresta avrebbe preferito essere una semplice inconsapevole ingenua e serena pecorella?

Bonaparte Napoleone (1769/1821) e Giuseppina si sposano nel 1795. Due giorni dopo il matrimonio, Napoleone parte per la sua campagna in Italia. Giuseppina non era una buona corrispondente, indifferente a Napoleone e attratta da altri uomini. E solo molto più tardi che si innamorerà di lui. Si separano con mutuo grande dolore per dare un erede alla Francia.

2147_31

“Non è passato giorno che non t’amassi; non è passata notte che non ti stringessi fra le braccia; non ho preso una tazza di thè senza maledire la gloria e l’ambizione che mi tengono lontano dall’anima della mia vita. In mezzo agli affari, alla testa delle truppe, percorrendo i campi di battaglia, la mia adorabile Giuseppina è sola nel mio cuore, occupa il mio spirito, assorbe il mio pensiero. Se mi allontano da te con la velocità di un torrente del Rodano, è per rivederti più in fretta. Se, nel mezzo della notte, mi alzo per lavorare ancora, è che questo può anticipare di qualche giorno l’arrivo della mia dolce amica e, tuttavia, nelle tue lettere del 23, del 26 ventoso, mi davi del Voi. Voi, tu stessa. Ah, Cattiva! Come hai potuto scrivere questa lettera? Come è fredda! E poi dal 23 al 26 ci sono quattro giorni; che cosa hai fatto per non aver scritto a tuo marito? Ah! Amica mia, questo Voi e questi quattro giorni mi fanno rimpiangere la mia antica indifferenza. Sfortuna a colui che ne sarebbe la causa! Possa egli, per pena e per supplizio, provare ciò che la convinzione e l’evidenza che servirono il tuo amico, mi farebbero provare! L’inferno non ha supplizio, né le furie serpenti! Voi!Voi! Ah! Che ne sarà fra quindici giorni? La mia anima è triste; il mio cuore è schiavo e la mia immaginazione mi spaventa! Tu mi amavi meno, tu sarai consolata. Un giorno tu non mi amerai più, dimmelo, saprei almeno meritare la sfortuna! Addio, donna, tormento, speranza, felicità e anima della mia vita, che io amo, che temo, che mi ispira dei sentimenti teneri che mi chiamano alla natura, a dei movimenti tempestosi vulcanici come il tuono. Non ti chiedo né amore eterno, né fedeltà, ma solamente verità, franchezza senza limiti. Il giorno che mi dirai: ti amo di meno, sarà o l’ultimo del mio amore o l’ultimo della mia vita. Se il mio cuore fosse cosi vile da amare senza ritorno, lo farei a pezzi con i denti. Giuseppina! Giuseppina! Ricordati ciò che ti ho detto talvolta: la natura mi ha fatto l’animo forte e deciso; essa ti ha costruito di pizzo e di garza. Hai smesso di amarmi!! Perdono, anima della mia vita, la mia anima è tenera su vaste combinazioni. Il mio cuore, interamente occupato da te, ha dei timori che mi rendono infelice. Mi secca non poterti chiamare col tuo nome. Attendo che tu me lo scriva. Addio! Ah! Se tu mi amassi di meno, non mi avresti mai amato. Sarei allora proprio da compatire.”

(da Incontri del cuore)

..magari sono solo una romanticona…ma tutta questa storia mi ha fatto ancora una volta riflettere che senza l’amore,in questa vita..rimane ben poco e non c’è conquista più grande del raggiungimento della “Perfetta armonia” del cuore…

e per quel povero cuore  incatenato dal “ragionevole dubbio” imposto dalla morsa del SENSO DEL DOVERE…io dico che l”amore non è soggetto a nessun dovere,l’amore “è”..e sicuramente Napoleone ..forse non sarebbe diventato Tale,se avesse seguito il suo cuore…ma un uomo più felice sì..

buona riflessione ,amici viandanti

e ricordate che l’Amore “move il sole e l’altre stelle”…..ma bisogna crederci,e avere Fede..

L’amore troverà la via –


Informazioni su nunzy conti

“L’Astrologia può essere definita come il primo tentativo, fatto dall’uomo, per portare nella sua vita di incertezze e paure, la sicurezza e l’ordine che egli intravvedeva nel cielo”(Dane Rudhyar). Astri e contrasti nasce con l’obiettivo di fare ordine nel caos,eliminare il grigio della mediazione, oltre a imporsi di semplificare il linguaggio per permettere a voi cari viandanti la decifrazione di un codice astrologico molto spesso negato ai più . Nunzy Conti
Questa voce è stata pubblicata in Amore, Cultura, Letteratura, Problemi di cuore, storie e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a Lettera d’amore..Napoleone a Giuseppina

  1. Cocodix ha detto:

    Non c’è cuore che non possa essere toccato dall’amore. Supersmack!!!

  2. nunzy conti ha detto:

    ….hai ragione..la verità è sempre semplice…
    siamo noi che complichiamo tutto..😉
    ti abbraccio
    ciaooooooooo

  3. Lady Ginevra ha detto:

    E’ vero pure che spesso gli uomini amano le donne che li snobbano…

  4. nunzy ha detto:

    ..amica mia
    si sa gli uomini si..accontentano😉
    le donne scelgono…
    d’altro canto
    DIETRO OGNI GRANDE UOMO C’E’ UNA GRANDE DONNA

  5. Lady Ginevra ha detto:

    Anche dietro quelli piccoli.

  6. janette ha detto:

    L’amore vince su tutto…anche se purtroppo non è sempre così…comunque dovrebbe essere davvero il motore del mondo.
    L’amore che muove il sole e le altre stelle…

  7. nunzy conti ha detto:

    ….l’importante mia cara Janette è stare dalla parte
    “giusta”….non trovi??
    dolce notte

    @ladyG
    …si ma dietro quelli “piccoli” le grandi donne si stancano….di dare il buon esempio..😉

  8. Chiara Inesia ha detto:

    L’amore ….cos’è l’amore??!!
    Ora come ora non lo so ….e credo che ognuno di noi abbia il proprio concetto di amore o, meglio ancora, sia capace di un determinato tipo di amore …spesso crediamo all’amore in un modo ma non siamo in grado di amare in quel modo, allora cos’è l’amore? un concetto, un’idea, le belle parole di mistici e santi, di Gesù stesso, oppure solo il modo in cui siamo in grado ora di amare gli altri?
    Credo ci sia molta illusione intorno all’amore, tanto che …tutti cerchiamo molto spesso il sogno e non ci rendiamo conto di ciò di cui effettivamente
    siamo capaci, di ciò che sappiamo e possiamo dare.
    Se ci confrontassimo un pò di più con la realtà, con la verità di noi stessi rispetto a quella dei nostri sogni credo scopriremmo cose molto interessanti di noi e magari smetteremmo di essere frustrati per la mancata realizzazione dei nostri sogni, sapremmo goderci meglio ciò di cui disponiamo, che siamo in grado di dare e che forse il mondo ci manda indietro di conseguenza.
    Dico forse ….chissà com’è in relatà? Che ognuno si confronti con la propria realtà, con le proprie effettive capacità ….ricordando che spesso chi ha tanto bisogno di amore forse è proprio colui che non ne sa dare perchè ….se ne ha tanto bisogno non l’ha mai ricevuto e se non l’abbiamo mai ricevuto come possiamo essere in grado di ridare qualcosa che non abbiamo?
    Magari ce l’hanno donato in un modo diverso da come lo volevamo noi e prima di essere capaci di costruire quel determinato amore dentro di noi e di poterlo ridare indietro ce ne passa di acqua sotto i ponti ….se è vero che modificare i nostri schemi di nascita è così difficile, comprendiamo come è inutile pretendere di ricevere quello che non si è mai ricevuto se prima non si prende consapevolezza profonda di sè e forse se non si effettuano quei cambiamebnti necessari per modificare quegli scehmi coatti che sanno solo riproporre ciò che hanno appreso.
    Un caro saluto a tutti, ciao Nunzy un abbraccio caro!

    Chiara Inesia

  9. nunzy conti ha detto:

    cara chiara…ho letto il tuo commento..
    morfeo mi chiama….
    a domani per ogni risposta
    un abbraccio

  10. Chiara Inesia ha detto:

    Cara Nunzy,

    non avevo ancora visto il filmato …è bellissimo …lo prendo in prestito per il mio blog, grazie!!!!
    Un caro abbraccio!

    Chiara Inesia

  11. annalisa ha detto:

    sono senza parole ma con le lacrime agli occhi

  12. nunzy conti ha detto:

    @annalisa
    …Napoleone…un uomo straordinario..a volte la storia non gli rende giustizia

  13. Pingback: Porcellane di Limoges : Lacasadifoffi

  14. Susanna ha detto:

    Il giorno che mi dirai: ti amo di meno, sarà o l’ultimo del mio amore o l’ultimo della mia vita.
    esattamente qui ho cominciato a piangere idrante style, parole stupende

  15. FILIPPI GIANCARLO ha detto:

    MI PIACEREBBE LEGGERE LA LETTERA DI NAPOLEONE NELLA LINGUA AUTOGRAFA .PER IL CONDOTTIERO CORSO LA LINGUAB FAMILIARE ER L’ITALIANO E PIU TARDI NEGLI ANNI DELL’ACCADEMIA IMPARO’ IL FRANCESE CHE A QUANTO SI DICE NON ARRIVO’ MAI A MASTICARE PERFETTAMENTE.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...