Gli Uomini cambiano?

magritte-amanti-1

magritte-amanti-

Una  Canzone.parole del cuore, della” mai dimenticata” Mia Martini..in questa notte di riflessione, mi arriva dentro l’anima.Mi ci sento così dentro,come un pulcino nel suo uovo..e penso a mio padre…e penso ai miei “amori sbagliati, e penso ai miei figli…e mi dico..

Si, gli uomini possono cambiare.

Ma noi prima bambine, poi mogli,madri nonne,vecchie sagge..e noi che partoriamo questi uomini…noi amiche

Che responsabilità abbiamo in questa loro Diversità,in questo loro complicato modo D’amare,in questo loro egoismo che li allontana  sempre di più  da noi …???

Riflettiamoci…

“Sono stata anch’io bambina

Di mio padre innamorata

Per lui sbaglio sempre e sono

La sua figlia sgangherata

Ho provato a conquistarlo

E non ci sono mai riuscita

E lottato per cambiarlo

Ci vorrebbe un’altra vita.

La pazienza delle donne incomincia a quell’età

Quando nascono in famiglia quelle mezze ostilità

E ti perdi dentro a un cinema

A sognare di andar via

Con il primo che ti capita e ti dice una bugia.

Gli uomini non cambiano

Prima parlano d’amore e poi ti lasciano da sola

Gli uomini ti cambiano

E tu piangi mille notti di perché

Invece, gli uomini ti uccidono

E con gli amici vanno a ridere di te.

Piansi anch’io la prima volta

Stretta a un angolo e sconfitta

Lui faceva e non capiva

Perché stavo ferma e zitta

Ma ho scoperto con il tempo

E diventando un po’ più dura

Che se l’uomo in gruppo è più cattivo

Quando è solo ha più paura.

Gli uomini non cambiano

Fanno i soldi per comprarti

E poi ti vendono

La notte, gli uomini non tornano

E ti danno tutto quello che non vuoi.

Ma perché gli uomini che nascono

Sono figli delle donne

Ma non sono come noi.

Amore gli uomini che cambiano

Sono quasi un ideale che non c’è

Sono quelli innamorati come te.

Autori: B. Dati – G. Bigazzi – M. Falagiani

Informazioni su nunzy conti

“L’Astrologia può essere definita come il primo tentativo, fatto dall’uomo, per portare nella sua vita di incertezze e paure, la sicurezza e l’ordine che egli intravvedeva nel cielo”(Dane Rudhyar). Astri e contrasti nasce con l’obiettivo di fare ordine nel caos,eliminare il grigio della mediazione, oltre a imporsi di semplificare il linguaggio per permettere a voi cari viandanti la decifrazione di un codice astrologico molto spesso negato ai più . Nunzy Conti
Questa voce è stata pubblicata in Amore, Matrimonio, musica, Problemi di cuore, Riflessioni, video e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Gli Uomini cambiano?

  1. Diemme ha detto:

    Mi dice una mia amica che quando sente questa canzone, pensa sempre a me e al mio rapporto con mio padre.

    Che devo dirti Nunzy, credo che siamo due mondi diversi. Nell’ufficio in cui lavoro fino a poco tempo fa eravamo solo ragazze poi, con il potenziamento dello staff, sono arrivati tre maschietti, e le nostre chiacchiere si sono sicuramente vivacizzate.

    L’argomento di conversazione dominante, al di là di quello lavorativo, è decisamente “Uomini e donne”, e mi rendo conto che siamo due universi diversi.

    Forse però uno dei molteplici errori che commettiamo noi donne è proprio quello di considerarci mondi divergenti anziché convergenti: forse, anziché cercare di cambiarli, dovrammo cercare di accettarli come nostro complemento, apprezzarne la parte diversa da noi e che ci completa.

    Forse pretendiamo troppo a voler “addomesticare” quella parte di loro che ci è scomoda, “fruendo” solo di quella che amiamo ma… come direbbe Attila, “è tutto un pacchetto”.

  2. Giovanna Amoroso ha detto:

    A volte mi chiedo…

    E se fossimo noi donne quelle “sbagliate”?

    Un abbraccio, Nunzy!

    A presto

    Giovanna

  3. janette ha detto:

    Che meraviglia questa canzone…
    Saluti!

  4. nunzy conti ha detto:

    @Diemme
    Amica cara..e come darti torto !!!! 🙂
    @Giovanna
    ..me lo chiedo spesso anche io,sai!
    ..però di una cosa sono certa: a noi,il dono della sensibilità,a noi il compito di riunire gli opposti !!
    UN bacione

    @Janette
    ..ciaoooo dolcissima creatura…questa canzone è straordinaria….lieta di averti fra noi sempre
    ciaooooooooooooooooooooooooo

  5. alanford50 ha detto:

    Donne e uomini, due universi paralleli, che dalle origini viaggiano distanziati ognuno con le proprie storie e con le proprie disgrazie, con i propri dolori con le proprie gioie, entrambi cercano nel proprio spazio vitale di strappare più serenità o felicità possibile o per lo meno il meno dolore possibile, la storia umana ha fatto si che entrambi vivessero su traiettorie differenti con la quasi totale impossibilità di potersi avvicinare e di viaggiare uniti verso il tempo che gli scorre contro.

    E’ fuori da ogni possibile dubbio e discussione che l’universo maschile ha usato per sopravvivere più a lungo e meglio la potenzialità di quello femminile, che si è trovata a subire millenni di cose indicibili, impensabili e soprattutto specialmente da parte dell’universo maschile, ammissibili, nel senso che l’universo maschile tende a negare il malfatto.

    Però ultimamente, stava per avvenire il miracolo, quello che la storia aveva sempre negato stava per succedere, e non poteva avvenire che con la partecipazione abbastanza convinta e leggermente forzata dell’universo maschile, ossia negli ultimi decenni l’uomo si è messo in discussione e ha lasciato degli spazi che fino ad allora erano impensabili per la donna, l’uomo ha accettato e non senza sofferenze di avvicinarsi a quelle che erano le giuste richieste e i giusti bisogni delle donne, ma e qui mi cascano un po’ le braccia, per l’occasione (forse unica) mancata, come si usa suol dicere la donna ha preso la mano tesa dagli uomini ma non si è accontentata ed ha preteso (anche giustamente) di più, e nel farlo, forse spinte da ataviche esigenze negate nel corso della storia, si è messa in competizione con l’uomo, mascolinizzaddosi, imitandolo specialmente nelle negatività, perdendo molto della loro femminilità, non solo nel tentativo di rivalsa storica ha molto spesso strafatto prendendo quelle parti che prima erano ad appannaggio dell’uomo ma che erano criticatissime e fonte della divisione tra i due universi, lo spirito di rivalsa ha purtroppo fregato l’universo femminile ma anche quello maschile rendendo vana una unica possibilità di viaggiare veramente vicini, quindi i due universi si sono nuovamente staccati e sono tornati ognuno a vivere delle proprie piccole infelicità, abbiamo perso un’occasione forse unica, o che comunque richiederà sicuramente altro tantissimo tempo per poterla nuovamente sfruttare, peccato.

    Attenzione non vorrei che la mia sembrasse una crociata contro il femminile, non lo è assolutamente, anzi ribadisco che l’universo maschile si muove esageratamente in modo lento, ma mannaggia mannaggina per una volta che ci eravamo trovati così vicini e bastava forse poco per fare un balzo avanti notevole insieme, non ci voleva proprio quello spirito (seppur giusto) di rivalsa, forse con tre passi avanti degli uomini e uno solo in avanti da parte vostra sarebbe stato più facile trovarci, comunque molto dalla parte maschile è stato comunque fatto, l’uomo odierno per fortuna è assolutamente migliore rispetto a quello delle generazione dei nostri nonni in giù…
    va beh! dai aspettiamo la prossima occasione….
    Ciaooo neh!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...