Buon anno con Giacomo Leopardi:”Quella vita che è una cosa bella”

“Quella vita che è una cosa bella,

non è la vita che si conosce,

non la vita passata,

ma la futura.

Coll’anno nuovo,

il caso incomincerà a trattare bene

voi,me e tutti gli altri,

e si principierà la vita felice .”

Giacomo Leopardi,Operette M0rali

DIALOGO DI UN VENDITORE D’ALMANACCHI

E DI UN PASSEGGERE

Venditore. Almanacchi, almanacchi nuovi; lunari nuovi. Bisognano, signore, almanacchi?

Passeggere. Almanacchi per l’anno nuovo?

Venditore. Si signore.

Passeggere. Credete che sarà felice quest’anno nuovo?

Venditore. Oh illustrissimo si, certo.

Passeggere. Come quest’anno passato?

Venditore. Più più assai.

Passeggere. Come quello di là?

Venditore. Più più, illustrissimo.

Passeggere. Ma come qual altro? Non vi piacerebb’egli che l’anno nuovo fosse come qualcuno di questi anni ultimi?

Venditore. Signor no, non mi piacerebbe.

Passeggere. Quanti anni nuovi sono passati da che voi vendete almanacchi?

Venditore. Saranno vent’anni, illustrissimo.

Passeggere. A quale di cotesti vent’anni vorreste che somigliasse l’anno venturo?

Venditore. Io? non saprei.

Passeggere. Non vi ricordate di nessun anno in particolare, che vi paresse felice?

Venditore. No in verità, illustrissimo.

Passeggere. E pure la vita è una cosa bella. Non è vero?

Venditore. Cotesto si sa.

Passeggere. Non tornereste voi a vivere cotesti vent’anni, e anche tutto il tempo passato, cominciando da che nasceste?

Venditore. Eh, caro signore, piacesse a Dio che si potesse.

Passeggere. Ma se aveste a rifare la vita che avete fatta né più né meno, con tutti i piaceri e i dispiaceri che avete passati?

Venditore. Cotesto non vorrei.

Passeggere. Oh che altra vita vorreste rifare? la vita ch’ho fatta io, o quella del principe, o di chi altro? O non credete che io, e che il principe, e che chiunque altro, risponderebbe come voi per l’appunto; e che avendo a rifare la stessa vita che avesse fatta, nessuno vorrebbe tornare indietro?

Venditore. Lo credo cotesto.

Passeggere. Né anche voi tornereste indietro con questo patto, non potendo in altro modo?

Venditore. Signor no davvero, non tornerei.

Passeggere. Oh che vita vorreste voi dunque?

Venditore. Vorrei una vita così, come Dio me la mandasse, senz’altri patti.

Passeggere. Una vita a caso, e non saperne altro avanti, come non si sa dell’anno nuovo?

Venditore. Appunto.

Passeggere. Così vorrei ancor io se avessi a rivivere, e così tutti. Ma questo è segno che il caso, fino a tutto quest’anno, ha trattato tutti male. E si vede chiaro che ciascuno è d’opinione che sia stato più o di più peso il male che gli e toccato, che il bene; se a patto di riavere la vita di prima, con tutto il suo bene e il suo male, nessuno vorrebbe rinascere. Quella vita ch’è una cosa bella, non è la vita che si conosce, ma quella che non si conosce; non la vita passata, ma la futura. Coll’anno nuovo, il caso incomincerà a trattar bene voi e me e tutti gli altri, e si principierà la vita felice. Non è vero?

Venditore. Speriamo.

Passeggere. Dunque mostratemi l’almanacco più bello che avete.

Venditore. Ecco, illustrissimo. Cotesto vale trenta soldi.

Passeggere. Ecco trenta soldi.

Venditore. Grazie, illustrissimo: a rivederla. Almanacchi, almanacchi nuovi; lunari nuovi.

Operette Morali

Nel 1824 il Leopardi iniziò a comporre le Operette morali. Proprio le Operette segnarono, con il rifiuto dell’impegno agonistico e della partecipazione politica, la piena formulazione del «pessimismo cosmico»: la Natura veniva accusata di essere la fonte delle sventure umane, in quanto instilla nelle persone un continuo desiderio di felicità destinato ad essere sistematicamente frustrato.

Informazioni su nunzy conti

“L’Astrologia può essere definita come il primo tentativo, fatto dall’uomo, per portare nella sua vita di incertezze e paure, la sicurezza e l’ordine che egli intravvedeva nel cielo”(Dane Rudhyar). Astri e contrasti nasce con l’obiettivo di fare ordine nel caos,eliminare il grigio della mediazione, oltre a imporsi di semplificare il linguaggio per permettere a voi cari viandanti la decifrazione di un codice astrologico molto spesso negato ai più . Nunzy Conti
Questa voce è stata pubblicata in Amicizia, Giacomo Leopardi, Letteratura, Pensieri e parole, Poesia, Private Emozioni e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Buon anno con Giacomo Leopardi:”Quella vita che è una cosa bella”

  1. nunzy conti ha detto:

    ..eheheh
    lo sapevo di trovarti qui..invece che nel vespaio di face…un augurio particolare a te ….
    #Tu dici che lui era pessimista..ach!!e se invece fosse stato un realista???…
    Però Baglioni ……
    Smackkete

  2. Diemme ha detto:

    Abolito il pessimismo! Tu dammi la possibilità di un’altra sessione di rdc, e vedrai che ti rimetto al mondo!

    Cose grosse bollono in pentola… Novella 3000 pagherebbe per lo scoop…e invece scooperemo noi (nel senso, ci teniamo novità e malignità ben in caldo, in esclusiva per i nostri mitici raduni😆 )

    Buooooooooon aaaannnnnnooooooooooo a TUTTI!!!

  3. Diemme ha detto:

    Beh, Leopardi era pessimista, ma noi no, giusto?

  4. Diemme ha detto:

    Oddio, a rileggerlo così suona male… doppi sensi che nessuno intendeva😦

    Chiarisco per i viandanti: rdc sta per radio dimensione colf, ed è una sana sessione di gossip, per “scooperemo” si intende proprio “faremo uno scoop”, cioè porteremo alla luce notizie strabilianti.

    Spero adesso di essere stata chiara… Nunzy e i vecchi amici sicuramente mi avrebbero capita al volo, ma questo è internet…

  5. vicozzarecords ha detto:

    Tanti auguri di buon anno!!! A te e tutti i lettori!

  6. Giovanna Amoroso ha detto:

    Mi ritrovo molto in alcune poesie del “mitico” Leopardi.
    Secondo me, la lirica “Canto notturno di un pastore errante… è molto attuale. Sopratutto a riguardo il tema della noia…
    La solita inevitabile, noia…

    Sereno 2010, e a presto!
    Giovanna

  7. sonia ha detto:

    Un po’ in ritardo ^_^ ma serenissimo 2010 cara Nunzy a te e a tutti/e…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...