CARTA DEL CIELO ODIERNA

CARTA DEL CIELO ODIERNA

CARTA DEL CIELO ODIERNA

(Quando non trovate la carta aggiornata è sufficiente cliccare sulla stessa per accedere ai dati del giorno in corso,per ogni giorno e per ogni ora della  giornata, dal sito CARTADELCIELO

Transiti del 18 luglio 18:49

chartwheel.php

Sole 20 Cancro 06′ 25″
Luna 10 Gemelli 22′ 21″
Mercurio 07 Cancro 31′ 39″
Venere 27 Leone 58′ 12″
Marte 12 Cancro 10′ 45″
Giove 23 Leone 49′ 31″
Saturno 28 Scorpione 36′ 53″ R
Urano 20 Ariete 25′ 37″
Nettuno 09 Pesci 34′ 37″ R
Plutone 14 Capricorno 06′ 37″ R
Chirone 21 Pesci 24′ 26″ R
Fasi Lunari luglio 2015
Data Fase Orario
02/07/2015
Luna Piena 04h 20m
08/07/2015
Ultimo Quarto 22h 24m
16/07/2015
Luna Nuova 03h 24m
24/07/2015
Primo Quarto 06h 04m
31/07/2015
Luna Piena 12h 43m

 Una curiosità del calendario: quella del 31 luglio sarà anche una “LUNA BLU”.

La luna non cambierà affatto colore: si tratta semplicemente di una espressione popolare diffusa nel mondo anglosassone, “blue moon” appunto, con cui si indica la particolarità che nello stesso mese vedremo due volte la Luna piena.Si tratta di un evento non molto frequente, tanto che la frase “once in a blue moon” (una volta ogni luna blu) è rimasta come modo di dire per indicare un evento raro.Si verifica in media ogni 2 anni e mezzo. L’ultima “luna blu” è stata nel mese di agosto del 2012, per la prossima dovremo attendere il mese di gennaio del 2018.

Mercurio: il mese inizia con un breve periodo di discreta visibilità mattutina. Il 2 luglio il pianeta sorge un’ora e 18 minuti prima del Sole. Possiamo quindi tentare di scorgerlo basso sull’orizzonte orientale tra le luci dell’alba. Nell’arco di pochi giorni Mercurio si riavvicina al Sole, con cui giunge alla congiunzione il giorno 23. A fine mese Mercurio torna nel cielo serale, ma è ancora estremamente basso sull’orizzonte ad occidente.
Venere: volge al termine il lungo periodo di osservabilità serale del pianeta, ma il mese inizia con un evento da non perdere, la congiunzione con Giove. Dopo il tramonto del Sole i due pianeti più luminosi dominano l’orizzonte occidentale con il loro fulgore. Nell’arco di pochi giorni l’altezza sull’orizzonte di Venere diminuisce drasticamente. All’inizio di luglio il pianeta tramonta oltre due ore dopo il sole, ma a fine mese l’intervallo di tempo è meno di mezz’ora, rendendo Venere praticamente inosservabile, ormai molto vicino al Sole. Venere attraversa una parte della costellazione del Leone, avvicinandosi alla stella Regolo.
Marte: dopo la congiunzione del mese scorso, il pianeta rosso ricompare al mattino preso, ma è sempre estremamente basso sull’orizzonte orientale. E’ quasi impossibile riuscire ad individuarlo: ben presto le luci dell’alba prendono il sopravvento. Nel corso del mese Marte attraversa quasi per intero la costellazione dei Gemelli.
Giove: le condizioni di osservabilità del pianeta gigante sono sostanzialmente identiche a quelle di Venere, con cui si trova in congiunzione il 1° luglio. Anche nei giorni successivi la distanza tra i due pianeti cresce piuttosto lentamente. Sia Venere che Giove si spostano all’interno della costellazione del Leone. Da notare l’avvicinamento di Giove alla stella Regolo. A fine mese sarà difficile distinguere questi astri, ormai molto bassi sull’orizzonte occidentale, confusi tra le luci del crepuscolo.
Saturno: al calare dell’oscurità Saturno è osservabile mentre culmina a Sud. Lo si può quindi ancora osservare agevolmente, anche se con il passare delle ore sarà sempre più basso a Sud – Ovest, dove infine tramonta nel corso delle ore centrali della notte. Il pianeta è quasi fermo nella costellazione della Bilancia, vicino al limite con lo Scorpione.
Urano: il pianeta sorge in orario sempre più anticipato, fino a comparire ad Est già intorno alla mezzanotte negli ultimi giorni del mese. Urano diventa così osservabile per quasi tutta la seconda metà della notte, a Sud-Est, dove è possibile individuarlo fino a che la comparsa delle luci dell’alba lo consente. La luminosità di Urano è al limite della visibilità occhio nudo e per poterlo osservare è necessario l’uso di un telescopio. Il pianeta si trova ancora nella parte centrale della costellazione dai Pesci.
Nettuno: : il pianeta è osservabile per gran parte dell notte. Sorge in tarda serata ed è possibile cercarlo prima a Sud-Est e poi a Sud, dove culmina prima della comparsa delle prime luci dell’alba. Si ricorda che è indispensabile l’uso del telescopio per poter osservare Nettuno, la cui luminosità è inferiore ai limiti accessibilità all’occhio nudo. Nettuno si trova ancora nella costellazione dell’Acquario, dove è destinato a rimanere per un periodo estremamente lungo, fino all’anno 2022.
PlutoneLa IAU (International Astronomical Union), ha istituito (giugno 2008) la classe dei Plutoidi. Abbiamo comunque ritenuto opportuno mantenere nella nostra rubrica Plutone, capostipite di questa nuova categoria di membri del sistema solare.Il 6 luglio Plutone raggiunge l’opposizione al Sole. Diventa quindi visibile per tutta la notte, a Sud-Est nel corso delle prime ore di oscurità, poi a Sud e a Sud-Ovest prima dell’alba. Data la luminosità molto bassa del pianeta, è comunque indispensabile utilizzare un telescopio di adeguata potenza per riuscire ad osservarlo. Plutone è destinato a rimanere nella costellazione del Sagittario ancora per molti anni, fino al 2023.
Una data da ricordare : il 14 luglio la sonda New Horizons – http://pluto.jhuapl.edu/ – effettuerà il primo sorvolo ravvicinato della storia di questo remoto corpo celeste del sistema solare. Per la prima volta sarà possibile scoprire i dettagli della superficie di Plutone e delle sue Lune !

(Dati rilevati sul sito: Unione Astrofili Italiani)

daisy2_654631.jpg

RIFLESSIONI

 NEL GUARDARE LE EFFEMERIDI E COMINCIARE A CAPIRE COME SARA’ LA MIA GIORNATA E SOPRATTUTTO IMPARARE A DIFENDERCI DA QUEGLI OROSCOPI COSI’ SPERSONALIZZANTI DI CUI PURTROPPO  LEGGIAMO OGNI GIORNO..DIREI CHE LA PRIMA COSA DA VEDERE E’ LA POSIZIONE DELLA LUNA..QUESTO MAGNIFICO ASTRO  RAPPRESENTA IL NOSTRO MODO DI SENTIRE CI DÀ UN INDICAZIONE..SULL’ANDAMENTO DELLA GIORNATA….

La luna si sposta di circa 12 gradi al giorno… per questo nel compilare l’oroscopo del giorno c’è da tener conto soprattutto di lei..la nostra grande madre atavica che risveglia in noi ogni sorta di emozione..

LA LUNA è IL PIANETA A CUI DEVI RIFERIRTI

Se la luna è in terra..(toro,vergine,capricorno)
sarà per te una giornata più pratica,più passionale..più legata a valori di Accudimento (toro),di Ordine (vergine),di Realizzazione (capricorno)

Se la luna è in fuoco..(ariete,leone,sagittario)
sarà per te una giornata più legata all’istinto,al lasciarsi andare alle proprie passioni…più legata  ad affermare se stessi(ariete),ad avere visibilità(leone),a portare fuori (saggittario)

Se la luna è in Aria (gemelli,bilancia,acquario)
sarà per te una giornata più legata al mondo delle Idee..con più disponibilità…verso le cose che ti incuriosiscono,dunque una giornata curiosa,(gemelli)…verso le cose che ami di più e che ti piace fare ,( luna BIlancia)..verso gli amici (luna in acquario)

SE la luna è in acqua (cancro,scorpione,pesci)
sarà per te una giornata legata ai sentimenti…abbandonarsi ai ricordi alla famiglia (luna cancro),accettare una sfida emotiva e trasformare un esperienza (luna scorpione),dedicarsi agli altri..giornata buia che cerca luce(luna in pesci)…

Una curiosità; lo sapevate che l’ascendente si sposta di un grado ogni 4 minuti circa.. per questo è così importante sapere l’ora precisa di nascita quando si vuole farsi redigere un tema natale

ASTRIECONTRASTI

IL MIO SITO TUTTO INCENTRATO SULL’ASTROLOGIA

Come affrontare la lettura di un oroscopo

oroscopo-libri_664x306È Nata ormai in noi la convinzione che la serietà di molti astrologi stia facendo la differenza sul passato. Oggi gli oroscopi si impostano con maggior discernimento e dunque possono essere affrontati con maggior concretezza. È ovvio che qui si parla solo di astrologi seri e competenti,anche perchè,purtroppo, ancora molti giornali danno in mano la stesura dei cosiddetti a personaggi assolutamente impreparati. La prima cosa che si deve fare dunque è verificare la firma di chi ha redatto l’oroscopo e cercare conferme sulla sua autorevolezza e integrità. Ricordate che un astrologo serio si firma e ci mette la faccia, sempre!.. (segue)

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO cliccate su

Regole fondamentali per affrontare la lettura di un oroscopo

daisy2_654631.jpg

ASTRIECONTRASTI

daisy2_654631.jpg

Per una lettura più approfondita dei segni zodiacali vai alla pagina

SEGNI ZODIACALI

OPPURE  SEGUITEMI….SU

ASTRIECONTRASTI

)

Sotto un unico cielo

astro.jpg

Vi avevo promesso che sarei stata semplice..e lo sarò..ma questa nostra  lezione .. che vi sembrerà un pò noiosa..necessita di tutta la vostra attenzione.

Cercheremo di tornare alle origini per capire un pò meglio cosa intendiamo quando parliamo di astrologia e lofacciamo in primis leggendo insieme una parte dell’articolo di ANSALONI pubblicato sulla rivista RE NUDO

Gli astrologi occidentali da lungo tempo hanno smesso di osservare il cielo.
L’interpretazione Tolemaica di una terra fissa al centro di un universo fisso ha portato (a causa della precessione degli equinozi) ad una discrepanza tale tra il cielo reale e quello immaginato dall’ astrologia occidentale da rendere l’osservazione delle stelle un’attivita’ incoerente con le effemeridi astrologiche; e ciò ha comprensibilmente relegato questa antica scienza tra le arti di superstizione.

Proviamo dunque a tornare alle origini…

Sotto un unico cielo

astrolabio.jpg

di Paolo Bashir Ansaloni

Pubblicato su “Re Nudo” marzo/aprile 2007

L’origine dello studio dei cieli, non importa come vogliamo chiamarlo – astrologia o astronomia, in quanto anticamente non erano separate – ha origini antichissime e viene attribuita fondamentalmente a due civiltà: quella sviluppatasi nel sub-continente indiano di origini Vediche e pre-Vediche e quella sviluppatasi nel vicino oriente di origini Caldee ed Egizie.
Entrambe giunsero ad una conoscenza incredibilmente precisa del cielo, se consideriamo i limitati strumenti a loro disposizione. Era un’arte ed una scienza riservata alla casta dei sacerdoti che per secoli, forse millenni, hanno osservato il cielo notturno registrando tutto ciò che vedevano.
La tradizione Vedica indiana ha origini che si perdono nella notte dei tempi; il suo sistema si basa sui cicli lunari, i più immediati da definire ed osservare, suddivide il cielo in 27 costellazioni che corrispondono ciascuna allo spostamento lunare in un giorno solare – essendo il ciclo lunare di 27 giorni ed 8 ore. Ancora oggi attribuisce alla Luna un valore preminente.
La tradizione Caldea e poi Egiziana, pur mantenendo in uso un calendario lunare per le attività agricole, sviluppò un sistema basato sul ciclo solare. Osservando il cielo all’alba o al tramonto, gli astrologi-astronomi avevano notato che le stelle più luminose erano visibili fino a mezz’ora prima o dopo la luce del giorno. Prendendo nota di quando Sirio si levava vicino al Sole (levata eliaca) e calcolando il numero di giorni che intercorrevano tra due levate eliache successive crearono un calendario di 365 giorni diviso in 12 mesi di trenta giorni con cinque giorni di correzione dedicati a cerimonie e celebrazioni. Inoltre, osservando i gruppi di stelle che apparivano ad est dopo il tramonto, hanno dato origine alla mappa di Costellazioni, ancora usate a tutt’oggi sia in astronomia che in astrologia.
Per definire con precisione le dodici porzioni di cielo delle quali ciascuna Costellazione é, come dire, l’etichetta, si scelsero due stelle: Aldebaran del Toro ed Antares dello Scorpione, in quanto perfettamente opposte nella volta celeste, quando l’una sorge, l’altra tramonta. Aldebaran ed Antares, definite stelle fiduciarie, sono entrambe poste a 15 gradi dei rispettivi Segni-Costellazioni rendendo così possibile tracciare la suddivisione della volta celeste in dodici porzioni eguali relative alle Costellazioni dello Zodiaco.
La tradizione Vedica usa attualmente come stella fiduciaria Spica della Vergine (30 gradi Virgo).
La differenza tra i due sistemi e’ comunque inferiore al grado.
La cosa che accomuna le due tradizioni dunque è che entrambe fanno riferimento alla posizione reale delle stelle in cielo (Costellazioni) nel definire i transiti del Sole, della Luna e dei pianeti visibili; ovvero usano un sistema siderale o stellare, che è stato mantenuto fino ai giorni nostri.
Ciò che ancora sorprende per la precisione delle loro osservazioni e’ la conoscenza del fenomeno della precessione degli equinozi…La Terra e gli altri pianeti del sistema solare ruotano attorno al Sole su un unico piano, sul quale le loro orbite appaiono concentriche, detto piano dell’eclittica (Plutone segue invece un’orbita leggermente inclinata). Le Costellazioni che appaiono sulla fascia di cielo corrispondente al prolungamento ideale del piano dell’eclittica vennero definite sin dall’antichità come Costellazioni dello Zodiaco; osservando il movimento della Luna e dei pianeti di notte essi ci appaiono attraversare le Costellazioni della fascia dello Zodiaco. Da sempre le Costellazioni dello Zodiaco hanno costituito la mappa per definire il movimento dei corpi celesti.
L’asse della terra, si sa, è inclinato rispetto il piano dell’eclittica di cirda 23 gradi, ciò produce l’alternarsi delle stagioni; fenomeno meno conosciuto invece è il fatto che lo stesso asse ruota su se stesso, in una sorta movimento conico, in tempi relativamente lunghi….Il risultato più immediato è che il punto di equinozio rispetto le stelle fisse si sposta di un grado ogni 72 anni circa, impiegando 2.150 anni ad attraversare un segno, da qui le Ere astrologiche

Così era almeno fino a quando i Greci cominciarono ad apprendere la conoscenza dei cieli dagli Egiziani. Euctemone, Atene V sec. a.C., fu il primo ad elaborare un calendario basato su equinozi e solstizi, detto tropicale; il suo lavoro fu ripreso da Hipparco II sec. a.C. che elaborò il primo Zodiaco non riferito alle stelle fisse, bensì al punto di equinozio (Punto Vernale)
Nel II sec d.C. Tolomeo perfezionò il lavoro definendo il solstizio di primavera con l’ingresso del Sole nella costellazione dell’Ariete… come correttamente avveniva alla sua epoca, eccedendo però (se mi permettete l’espressione) nel volerlo fisso per l’eternità!
Da qui la discrepanza che si è formata col passare dei secoli fino ai giorni nostri; il 21 marzo in verità non sarà a 0° Ariete bensì tot gradi in Pesci!
A questo punto viene spontaneo chiedersi: Ma allora sotto che Segno sono nato? Più in generale è giusto ricordare che il sistema delle case e le relative posizioni dei pianeti nelle stesse rimane invariato; altrettanto dicasi per gli aspetti tra pianeti. Pure per i transiti le cose non cambiano, quindi le dinamiche di previsione non cambiano di molto.
Ma allora cosa cambia? La fascia zodiacale scivola indietro di quasi un segno… ma non solo…
A causa della confusione indotta e mai chiarita tra Costellazione (siderale-astronomico) e Segno (tropicale-simbolico) l’astrologia ha perso la reale connessione con la volta celeste ed ha avviato un processo di razionalizzazione del linguaggio simbolico astrologico riferendolo ad un cielo anch’esso simbolico… In altre parole riportando alla verità del cielo la carta di nascita, si avvia un processo di chiarificazione e di liberazione da sovrastrutture del metodo astrologico.
Mi sento di poter dire che quando in un sistema si introduce anche una sola goccia di verità pian piano questa lo purifica completamente…
.. è la liberazione dall’idea di ESSERE IL SEGNO.
… cito la magnifica sintesi espressa al riguardo da Osho
Il significato dell’astrologia è questo: tu non sei, ma l’universo è. Il tuo ego non è, ma il cosmo è”…

Bashir P. Ansaloni

Per vedere la situazione planetaria dl cielo nel mese

cliccate suIL CIELO DEL MESEdi astrologiainlinea

NEL GUARDARE LE EFFEMERIDI E COMINCIARE A CAPIRE COME SARA’ LA MIA GIORNATA E SOPRATTUTTO IMPARARE A DIFENDERCI DA QUEGLI OROSCOPI COSI’ SPERZONALIZZANTI DI CUI PURTROPPO TROPPO NE LEGGIAMO OGNI GIORNO..DIREI CHE LA PRIMA COSA DA VEDERE E’ LA POSIZIONE DELLA LUNA..QUESTO MAGNIFICO ASTRO CHE RAPPRESENTANDO IL NOSTRO MODO DI SENTIRE CI DA UN INDICAZIONE INIZIALMENTE SOMMARIA ..SULL’ANDAMENTO DELLA GIORNATA….

PER SAPERNE DI PIÙ.. SEGUITEMI….SU

ASTRIECONTRASTI

IL MIO SITO TUTTO INCENTRATO SULL’ASTROLOGIA

TUTTI VOI DIFFIDENTI PER NATURA..VI GUIDERO VERSO LA VERITÀ!

EFFEMERIDI DEL GIORNO

La luna si sposta di circa 12 gradi al giorno… per questo nel compilare l’oroscopo del giorno c’è da tener conto soprattutto di lei..la nostra grande madre atavica che risveglia in noi ogni sorta di emozione..

LA LUNA è IL PIANETA A CUI DEVI RIFERIRTI

Se la luna è in terra..(toro,vergine,capricorno)
sarà per te una giornata più pratica,più passionale..più legata a valori di Accudimento (toro),di Ordine (vergine),di Realizzazione (capricorno)

Se la luna è in fuoco..(ariete,leone,saggittario)
sarà per te una giornata più legata all’istinto,al lasciarsi andare alle proprie passioni…più legata  ad affermare se stessi(ariete),ad avere visibilità(leone),a portare fuori (saggittario)

Se la luna è in Aria (gemelli,bilancia,acquario)
sarà per te una giornata più legata al mondo delle Idee..con più disponibilità…verso le cose che ti incuriosiscono,dunque una giornata curiosa,(gemelli)…verso le cose che ami di più e che ti piace fare ,( luna BIlancia)..verso gli amici e i èpropri ideali i (luna in acquario)

SE la luna è in acqua (cancro,scorpione,pesci)
sarà per te una giornata legata ai sentimenti…abbandonarsi ai ricordi alla famiglia (luna cancro),accettare una sfida emotiva e trasformare un esperienza (luna scorpione),dedicarsi agli altri..giornata buia che cerca luce(luna in pesci)…

Una curiosità lo sapevate che l’ascendente si sposta di un grado ogni 4 minuti circa.. per questo è così importante sapere l’ora precisa di nascita quando si vuole farsi redigere un tema natale

PER SAPERNE DI PIÙ.. SEGUITEMI….SU

ASTRIECONTRASTI

Segno del Mese

Pesci

“A te Pesci affido il compito più difficile, Le tue lacrime saranno le Mie lacrime, ma le pene che assorbirai in te sono l’effetto del fraintendimento della mia Idea da parte dell’Uomo, svilupperai la Compassione nei suoi confronti e gliela mostrerai in modo che esso possa capire di avere un’altra opportunità e ritentare nuovamente; per questo compito così difficile sarai ricompensato con la capacità di Intuire il Mio disegno, ma questo dono è per te; se cercherai di comunicarlo agli altri, essi non ti ascolteranno; Pesci fece un passo indietro e tornò al proprio posto…”

PREDESTINATI(PISCES) di Giovanni Auriemma

 Cosignificante della dodicesima casa:IO CREDO

Il seme si riconosce come nuova pianta,ma nulla è più e nulla è ancora.I

La natura si affida,diventa forte.Metamorfosi

Acqua, mobile,femminile; segno governato da Nettuno
Persona sensibile, compassionevole, pronta ad aiutare, socievole
Molto adattabile, difficile da afferrare

Il suo mondo..è l’informe e l’invisibile,naviga nelle profondità oceaniche,e si orienta in questo mondo come un E.T..Abita la 12° casa dello zodiaco dove si arriva dopo un lungo peregrinare e dopo aver superato molte prove..

IL suo VIAGGIO è LA COMPASSIONE

Punto di convogliamento della croce dei segni Mobili che indica il percorso in cui corpo e mente dovranno prepararsi a reincontrare lo spirito da cui si sono disgiunti. La croce dei segni mobili è legata alla capacità di elaborare i fatti e le cose, trasformandole in “esperienza” che aiuta a ridirezionare le energie in modo più evoluto, fino a riagganciare un senso superiore della vita. E’ la croce che spinge a trascendere i confini personali grazie alla percezione che esista un progetto più grande di cui siamo parte e in cui, prima o poi, dobbiamo rientrare.

La vita sott’acqua è molto differente da quella in superficie e i pesci vivono in un mondo dove ci sono molti segreti e cose nascoste, misteri e sconosciute bellezze. Sono anche creature molto graziose che nuotano e scivolano nelle correnti d’acqua. Gli Astrologi pensano che i pesci sono molto indicati per descrivere le persone Pesci. Sembrano infatti fluttuare nella vita in modo grazioso. Amano la musica e la poesia e spesso sognano ad occhi aperti. Hanno un loro mondo interiore che per loro è speciale e prezioso ma sanno anche essere profondamente compassionevoli verso coloro che sono infelici.Qualche volta gli altri trovano difficile capire le persone Pesci, perché queste sentono le cose cosi profondamente e si rendono conto di cosi tante cose che non possono condividere con persone più pratiche. Amano la magia e il mistero dell’oceano e gli scenari selvaggi e intatti. Spesso hanno bisogno di stare da soli ma ritornano sempre alla compagnia degli altri perché sono felicissimi quando hanno qualcuno o qualcosa a cui essere devoti. C’e’ una grande quantità d’amore nelle persone Pesci. Molti diventano scrittori, artisti o musicisti. In più molti di loro sono profondamente religiosi.
I Pesci sono un segno d’acqua come il Cancro e lo Scorpione. Se siete Pesci, probabilmente vi accorgerete che man mano che crescete, sarà importante per voi trovare un credo o una fede spirituale. Potete avere una fervida immaginazione e chi non ha questo dono penserà che sognate troppo ad occhi aperti. Questi sogni sono importanti per voi e non dovreste mai avere paura di riservarvi dei periodi in cui vi ritirate nel vostro mondo privato.”

IL MITO: La sirena Derceto,condannata da Poseidone a trasformarsi in un essere metà pesce e metà donna,perr non aver accettato le responsabilit ed essersi gettata in mare e suicidata. Questo è il mito centrale,ma tanto si può dire ancora ..ad esempio il mito di Dioniso,come abbandono della realtà e Gesù come sacrificio e compassione .

ABC ASTROLOGIA

NASCE CON L’INTENTO DI ORIENTARE TUTTI I VIANDANTI.. VERSO UNA CORRETTA INTERPRETAZIONE DEI SIGNIFICATI E DEI SIMBOLI  ASTROLOGICI….

UN OPPORTUNITA’ NUOVA IN UN LINGUAGGIO PIU’ SEMPLICE E COMPRENSIBILE

TUTTI A SCUOLA!!! PREPARATE PENNA E CALAMAIO!!

A SCUOLA…

Segno Solare e dintorni

Studiare Astrologia non è una cosa facile ..non è una moda che prima o poi passa..L’astrologia è una cosa seria e bisogna liberarsi da tutti i preconcetti e le sovrastrutture prima di incominciare seriamente ad approfondirla.Richiede tempo e tanta pazienza: spesso succede di doversi fermare e tornare indietro…e questo richiede tanta umiltà .. e se non siete disposti a tanto ..è meglio non incominciare per niente.. Dunque ci apprestiamo a cominciare con la nostra Prima lezione e introdurremo i Segni Zodiacali.

Ognuno dei segni astrologici racchiude in se il nostro viaggio,anzi la destinazione verso la quale dobbiamo arrivare e secondo il segno a cui apparteniamo..diversa sarà la nostra meta e il nostro bagaglio.Possiamo dunque, senza rischio di smentite,affermare che ci sono dodici tipologie di base ben diverse,ognuna con proprie caratteristiche di appartenenza,ognuno con la propria energia manifestata dal pianeta di appartenenza.

Ogni segno quindi rappresenta il nostro personale VIAGGIO alla ricerca del nostro personale SOLE. Sotto questa nuova luce..sembrerebbe un errore affermare ,per esempio “IO SONO PESCI”.Sarebbe più giusto dire“IO DEVO DIVENTARE UN PESCI”

Il nostro viaggio comincia con l’ASCENDENTE, collocato nella nostra PRIMA CASA che oltre a rappresentare un po’ il nostro BIGLIETTO DA VISITA,ci aiuta a raccontare l’inizio della nostra storia nel momento in cui abbiamo fatto capolino su questa terra..e ci orienta verso l’immediata ricerca di dove ,in quale casa si trova il nostro SOLE,perché alla luce di questa posizione noi sapremo qual è il nostro obiettivo..ma questa è un’altra storia che ci racconteremo più avanti..

I SEGNI sono il COME-I PIANETI sono il COSA-Le CASE sono il DOVE

Quattro sono gli ELEMENTI, quattro le caratteristiche di appartenenza:

FUOCO:

ARIETE,LEONE,SAGITTARIO


Le persone con molti valori in fuoco sono generalmente spontanee ed impulsive e usano la propria energia con tutto il cuore; la loro risposta emotiva è immediata e hanno una grande e viva immaginazione.

TERRA:

TORO,VERGINE,CAPRICORNO


Le persone con molti valori in terra reagiscono lentamente.La loro energia è usata per resistere e sono tenaci.Emotivamente sono profondamente radicati e lenti al cambiamento

ARIA:

GEMELLI,BILANCIA,ACQUARIO


Le persone con molti valori in aria sono vivaci e brillanti. La loro energia è usata in modo molto versatile. Sono per natura portati ad intellettualizzare i loro sentimenti e le loro aspettative.

ACQUA:

CANCRO,SCORPIONE,PESCI


Le persone con molti valori nell’elemento acqua sono molto sensibili. La loro immaginazione è vitale e le emozioni il loro nutrimento

I primi segni di ogni elemento sono detti CARDINALI,ovvero a loro viene dato il compito di INIZIARE. Segnano,infatti, l’inizio di ogni stagione.

Segni cardinali :ARIETE,CANCRO,BILANCIA , CAPRICORNO

I segni di mezzo di ogni elemento sono detti FISSI,ovvero a loro il compito di adempiere al rigoglioso ESSERE della natura

Segni fissi: TORO,LEONE,SCORPIONE,AQUARIO

Gli ultimi segni di ogni elemento sono detti MOBILI,ovvero a loro viene dato il compito di CHIUDERE E PREPARARE il terreno per la stagione successiva

Segni mobili:GEMELLI,VERGINE,SAGITTARIO,PESCI

PER SAPERNE DI PIÙ.. SEGUITEMI….SU

ASTRIECONTRASTI

ABC DEI SEGNI ZODIACALI

Cosignificante della dodicesima casa:IO CREDO

Il seme si riconosce come nuova pianta,ma nulla è più e nulla è ancora.

La natura si affida,diventa forte.Metamorfosi
Acqua, mobile,femminile; segno governato da Nettuno
Persona sensibile, compassionevole, pronta ad aiutare, socievole
Molto adattabile, difficile da afferrare.

“A te Pesci affido il compito più difficile, Le tue lacrime saranno le Mie lacrime, ma le pene che assorbirai in te sono l’effetto del fraintendimento della mia Idea da parte dell’Uomo, svilupperai la Compassione nei suoi confronti e gliela mostrerai in modo che esso possa capire di avere un’altra opportunità e ritentare nuovamente; per questo compito così difficile sarai ricompensato con la capacità di Intuire il Mio disegno, ma questo dono è per te; se cercherai di comunicarlo agli altri, essi non ti ascolteranno; Pesci fece un passo indietro e tornò al proprio posto…”

PREDESTINATI(PISCES) di Giovanni Auriemma

Il suo mondo..è l’informe e l’invisibile,naviga nelle profondità oceaniche,e si orienta in questo mondo come un E.T..Abita la 12° casa dello zodiaco dove si arriva dopo un lungo peregrinare e dopo aver superato molte prove..

IL suo VIAGGIO è LA COMPASSIONE

“La vita sott’acqua è molto differente da quella in superficie e i pesci vivono in un mondo dove ci sono molti segreti e cose nascoste, misteri e sconosciute bellezze. C’e’ una grande quantità d’amore nelle persone Pesci. Molti diventano scrittori, artisti o musicisti. In più molti di loro sono profondamente religiosi.I Pesci sono un segno d’acqua come il Cancro e lo Scorpione. Se siete Pesci, probabilmente vi accorgerete che man mano che crescete, sarà importante per voi trovare un credo o una fede spirituale. Potete avere una fervida immaginazione e chi non ha questo dono penserà che sognate troppo ad occhi aperti. Questi sogni sono importanti per voi e non dovreste mai avere paura di riservarvi dei periodi in cui vi ritirate nel vostro mondo privato.”(E.Greene)


Cosignificante dell’undicesima casa:IO PARTECIPO

Il seme acquista consapevolezza,bisogno di trovare nuova direzione.

Aria, fisso,maschile; segno governato da Urano Comunicativo, umanitario, progressista, fraterno.Spirito universale a volte sorprendentemente ostinato.

“A te Aquario dono l’intuizione del significato di futuro, in modo che l’uomo possa comprendere che esistono molte possibilità, solleciterai l’Uomo a guardare verso nuove aperture ma soffrirai un poco di solitudine poiché non ti permetterò di personificare il mio Amore, ti farò dono della Libertà, così potrai continuare a servire l’umanità ogni volta che avrà bisogno di te; E Aquario fece un passo indietro e tornò al proprio posto…”

Regno-Aquarius ,di Giovanni Auriemme

Questo segno è legato alla libertà dell’essere che è legato al colore azzurro intenso che deve la sua forza alla passione acquisita nel segno del Leone. 3° segno dell’elemento ARIA che rappresenta la trinità della “relazione”.“Punto di convogliamento della “croce fissa” che rappresenta gli sforzi che l’uomo deve fare per diventare “libero” e poter godere del suo “arbitrio”, facendo leva sui suoi valori e liberandosi gradualmente dai condizionamenti esterni che tolgono libertà facendo restare l’uomo aggrappato a sicurezze esterne anziché interne.

“L’uomo che porta la brocca d’acqua la divide liberamente con tutti coloro che hanno sete.
L’Acquario è un segno d’Aria, come i Gemelli e la Bilancia. Se siete un Acquario il vostro talento è la tolleranza e la comprensione verso gli altri. Avete il dono di essere capaci di percepire cosa le persone sentono o pensano realmente, a prescindere da come sono vestite o da quale tipo di vita conducono, e gli altri sentono che sono vostri amici perchè voi siete sinceramente interessati a loro. Con questo talento potete aiutare gli altri a fare del loro meglio nella vita.”(E.Greene)

CAPRICORNO,L’INVERNO punto del MEDIO CIELO,LA MADRE

Cosignificante della decima casa: IO DEVO

Responsabilità della natura,ciò che doveva crescere è stato mantenuto sotto terra.
Terra ,cardinale; segno governato da Saturno
Resistente, sa quello che vuole, orgoglioso, ambizioso.

“A te Capricorno, richiedo il sudore della tua fronte in modo che tu possa insegnare all’Uomo a lavorare. Il tuo compito non è facile, poiché conoscerai l’irresponsabilità di alcuni, e la fatica di tutti gli esseri che mi servono, a te faccio dono della Responsabilità; e Capricorno fece un passo indietro e tornò al proprio posto…”

Acqua-alla-terra-capricorno di Giovanni Auriemme

Punto di convogliamento della croce Cardinale. Determinazione interiore nell’ottenere quello che desiderate nella vita e questo significa che probabilmente ci riuscirete.

“La capra di montagna si arrampica sempre più in alto verso la vetta. E’ ben ancorata a terra e non cade mai e sa cosa sta facendo. Altri animali non possono competere con lei che si arrampica più in alto degli altri e guarda il mondo da un luogo sicuro sulla cima della montagna.Sono tipi che hanno un obiettivo per il quale lavoreranno sodoLe persone capricorno hanno generalmente una grande autodisciplina e riescono sempre in ciò che fanno.(Greene)La cosa più importante per un Capricorno è raggiungere risultati. Sono inclini a prendere la vita sul serio e per loro è importante essere bravi in qualcosa. Le persone Capricorno sono instancabili lavoratori e spesso molti di loro diventano eccellenti insegnanti, avvocati o statisti.” Il Capricorno è un segno di terra, come la Vergine e il Toro. Se siete Capricorno, scoprirete che man mano che crescete diventerà importante avere successo in qualcosa e guadagnare il riconoscimento per le vostre abilità(E.Greene)

Cosignificante della nona casa: IO APPRENDO

La natura attende la scintilla,ci sarà un nuovo seme?
Fuoco, mobile’maschile; segno governato da Giove
Spirito libero, spensierato, amante del movimento, allegro

“A te Sagittario chiedo di divertire l’Uomo perché fraintendendo la mia Idea, egli, non debba finire con l’amareggiarsi. Attraverso la gioia infonderai nell’uomo la speranza e tramite essa l’uomo rivolgerà nuovamente lo sguardo verso di Me. Verrai in contatto con molte vite anche se solo per pochi momenti e conoscerai l’insoddisfazione che si cela in ognuna di esse. A te offrirò il dono dell’Abbondanza in modo che tu possa diffonderla portando luce in ogni angolo di oscurità; e Sagittario fece un passo indietro e tornò al proprio posto…”

Dardo-saggittarius, di Giovanni Auriemme

È  il simbolo della vocazione,figlio di giove è capace di grandi visioni. Dovrà imparare a non profetizzare ne lasciarsi andare a filosofie usa e getta maturando una propria filosofia di vita.

Ama il tuo sogno,ogni inferiore amore disprezzando(E.Pound) “ci ricorda Giove

Il centauro è una creatura immaginaria che è mezzo uomo e mezzo cavallo. Nelle mani porta un arco e una freccia. Scaglia la sua freccia ad un bersaglio lontano, galoppa per recuperarla e quando la trova la scaglia di nuovo, mantendosi sempre in movimento.Le persone Sagittario hanno bisogno di molta liberà perché vogliono sperimentare il più possibile nella vita. Sono infelici quando legati ad una routine e felicissimi quando iniziano qualcosa di nuovo Hanno menti instancabili  e amano intraprendere nuovi studi. Molti sono estremamente interessati alla filosofia e al mondo delle idee. Amano anche molto divertirsi.Il Sagittario è un segno di fuoco, come l’Ariete e il Leone. Dovreste imparare ad avere una grande fiducia personale e il vostro dono  è quello di sperare in una stella fortunata e di credere che i vostri sogni si avvereranno. “


Cosignificante della ottava casa :IO TRASFORMO

Cadono le foglie,decomposizione,humus
Acqua, fisso,femminile; segno governato da Plutone
Corrosivo, passionale, penetrante; situazioni estreme

“A te Scorpione affido un compito estremamente difficile dovrai imparare a conoscere la mente Umana, ma non ti permetto di poter comunicare ciò che apprenderai, molte volte sarai addolorato per ciò che vedrai e sentirai e nel tuo dolore ti allontanerai sempre più da Me, dimenticando che la causa del tuo dolore non sono Io; ma la perversione Umana della mia Idea, conoscerai talmente tante cose dell’uomo che finirai per assomigliarlo ad una bestia, lotterai talmente tanto con gli istinti presenti in te stesso che finirai per smarrirti lungo la strada, ma quando finalmente tornerai a Me ti farò dono della Fermezza;

Nella-mia-natura-scorpio, di Giovanni Auriemme

Lo Scorpione è un piccolo animale solitario al quale piace nascondersi sotto le rocce. Può essere pericoloso ma non è mai aggressivo di per sè e farà male solo se qualcuno lo disturba. Gli Astrologi ritengono che lo Scorpione sia un buon simbolo per rappresentare le persone nate sotto questo segno poiché esse hanno bisogno di molto tempo per se stesse e pensano molto profondamente a ciò che sentono.

Le persone Scorpione sono a volte molto quiete, timide e sensibili e preferiscono mantenere le cose segrete. Sono anche molto bravi a capire i lati negativi e positivi delle altre persone. La cosa più importante per lo Scorpione è la comprensione di se stesso. Non hanno paura di provare cose che altri avrebbero paura di affrontare se ciò li aiuterà ad imparare di più su loro stessi. Nello stesso tempo non amano essere feriti o sfruttati e spesso queste persone hanno un profondo senso di giustizia. Ciò potrebbe rendere la vita difficile ad un bambino Scorpione che pensa di essere stato punito ingiustamente. I bambini Scorpione sono spesso più saggi e intelligenti dei loro coetanei, così gli dovrebbero sempre essere spiegate le ragioni quando si dice loro di fare qualcosa.

Molti Scorpioni sono bravi nelle cose che richiedono un profondo ragionamento e comprensione, come la psicologia. Spesso diventano eccellenti dottori e chirurghi, perché sono interessati ai misteri della vita e alla medicina.

Lo Scorpione è un segno d’acqua, come il Cancro e i Pesci. Se siete Scorpione i vostri talenti più grandi sono la vostra sensibilità , la facoltà di comprensione e la vostra forza di volontà che vi possono far ottenere qualsiasi cosa.””

(da un articolo di Liz Greene)

BILANCIA,l’AUTUNNO,punto del DISCENDENTE,LA RELAZIONE

Cosignificante della settima casa:IO ARMONIZZO

Fase di riposo,pigrizia della natura,aspettativa
Aria, cardinale,maschile; segno governato da Venere

“..a te, Bilancia, affido la missione di servire il tuo prossimo in modo che lìuomo possa ricordarsi i suoi doveri nei confronti degli altri, così che possa imparare a cooperare e a valutare il lato negativo delle sue azioni. Il tuo posto sarà ovunque vi sia discordia e per ricompensarti dei tuoi sforzi ti farò il dono dell’Amore.

PSICOSTASIA-LIBRA-giovanni auriemma

Secondo segno dell’elemento Aria in cui si va sviluppando la potenzialità relazionale. La Bilancia ha il compito di riconoscere l’altro e di trovare dei punti di incontro a livello di interessi, di valori e di sentimenti in modo da far crescere la relazione di scambio a più livelli.
Domicilio primario di Venere -valore personale – affettività – valutazione – autostima – capacità relazionali – principio di relazione basata sulla scelta e sullo scambio – amore per la bellezza della forma – condivisione – equilibrio – armonia – affinità elettive – raffinatezza – piacere – ideale di perfezione.

Esaltazione di Urano – capacità di cooperazione – di individuazione – accettazione della diversità- mediazione e negoziazione.

(Eridano school-Lidia Fassio)

VERGINE

Cosignificante della sesta casa:IO UTILIZZO

Mettere ordine nel caos,la raccolta
Femminile; segno governato da Mercurio

Segno Mobile con energia Yin
Secondo segno dell’elemento Terra

“A te Vergine, richiedo un esame dettagliato di tutto ciò che gli uomini hanno fatto della mia Creazione: Devi esaminare minuziosamente i loro metodi e ricordare loro i propri errori, in modo che tramite te la mia Creazione possa essere perfetta. A questo scopo ti farà dono della purezza del pensiero”.

Virgo-gabbia dorata_opera di Giovanni Auriemma

“E’ il secondo stadio della croce dei segni mobili e indica il bisogno di rapporto e di confronto che l’individuo ha con il mondo che lo circonda.Il segno della Vergine ci aiuta a capire che, pur essendo soli ed isolati, abbiamo un ruolo nel mondo in cui viviamo e, pertanto, abbiamo una funzione da svolgere. La Vergine ha il compito di raffinare le risorse che sono state scoperte nel segno del Toro rendendole utilizzabili.” Mercurio si presenta in questo segno come un analista profondo e rigoroso che spezzetta e divide le singole parti per scoprire in che modo possono trovare un legame tra loro e funzionare insieme per un progetto comune.
Primo domicilio del pianeta Y, ancora non scoperto e non individuato nel cielo e, quindi, poco conosciuto a livello simbolico; dovrebbe  rappresentare la definizione delle forme, la possibilità di raffinarle e renderle più adatte e più precise; la capacità di scendere nel dettaglio delle cose, scoprendo come le singole parti si possono legare  un  Tutto, e “respirare insieme”.L”informazione che penetra e che dà vita alle “forme”.

Cosignificante della quinta casa :IO CREO

Solleone,frutto maturo
Fuoco, fisso,maschile; segno governato dal Sole
Fascino, generosità, organizzatore, il centro dell’attenzione;richiama il senso della necessità di creare qualcosa di unico e immortale.Ha bisogno di mettere in luce,di portare in palcoscenico la sua vita.

“A te Leone do il compito di rivelare al mondo la mia Creazione in tutto il suo splendore, ma attento all’orgoglio si tratta della Mia creazione non della tua, se ti scorderai di ciò provocherai competizione e qualcuno ti disprezzerà, ma vi sarà molta gioia nel lavoro che ti affido ma solo se imparerai la modestia per questo ti farò dono dell’Onore. E Leone fece un passo indietro e tornò al proprio posto…”

opera di giovanni auriemma)

““Il Leone è chiamato il Re degli Animali, un buon simbolo per rappresentare il tipo di personalità che sembrano avere la maggior parte dei Leoni. Se osservate un Leone vi accorgerete che è sempre dignitoso, con un’aria orgogliosa e rilassata. Sembra sapere che è un re. Al Leone spesso piace pensare in grande e non gli piacciono le cose che sono troppo dettagliate o monotone. Gli piace anche capeggiare e non ama essere comandato. C’è anche un’altra cosa importante a proposito del Leone ed è l’amore. Il Leone ha bisogno di molto amore e attenzione. Può sentirsi ferito se viene ignorato o se qualcun altro prende il merito per ciò che ha fatto. Ama avere un pubblico e perfino un Leone piuttosto timido può segretamente desiderare che qualcuno lo stia guardando mentre sta facendo qualcosa.Il Leone è un segno di Fuoco, come l’Ariete e il Sagittario. Sei siete Leone pensate a come vi sentite bene creando qualcosa che è unicamente vostro, qualcosa di artistico o una nuova invenzione che tutti ammirano e che porta anche benessere agli altri.(Liz Greene, 1977)

CANCRO, l’ESTATE ,punto di BASSO CIELO, IL PADRE

Cosignificante della quarta casa: IO SENTO,RICORDO

E’ l’apice, il frutto
Acqua, cardinale,femminile; segno governato dalla Luna
Tipo emotivo, testardo, ricerca sicurezza e intimità

“A te Cancro do il compito di far conoscere agli uomini la natura delle emozioni.  La mia idea ti spingerà ad indurli a ridere e a piangere, cosicchè tutto ciò che vedranno e penserano svilupperà man mano in loro un senso di pienezza interiore. A questo scopo ti farò dono della Famiglia, in modo che la tua pienezza possa così moltiplicarsi “

Giovanni Auriemma-Cancer-solitudo

A lui sono affidate la nostre radici,a lui la nostra capacità emotiva,a lui la famiglia,e le nostre origini”Nessun albero beneficia di una bella chioma(10a casa,capricorno) se le sue radici non lo sostengono e lo nutrono”

Domicilio primario della Luna– (nutrimento �e contenimento emotivo , sensibilità e premonizione , tenerezza e soddisfacimento dei bisogni ; femminile ; principio di relazione primaria)

Esaltazione di Venere – ( principio di piacere e capacità di scambio affettivo ; relazione adulta , valore personale , autostima , valutazione , desiderio , scelta).

E’ il secondo segno che si presenta sulla croce dei segni cardinali; l’uomo che nasce nel primo segno cardinale, si trova qui a dover apprendere a percepire le emozioni proprie ed altrui e a cominciare a comprendere che, le stesse, possono portare informazioni al di là della persona. E’ la prima fase del sentire, ovvero dell’avvertire ciò che sente e prova l’altro da sè.  Il cancro è un segno fortemente empatico, ma non ancora in grado di differenziare le emozioni per cui ciò che sente è spesso viziato dalla propria tonalità emotiva e dalla propria visione del mondo.

Tutto ciò che nel segno precedente avveniva sul piano del pensiero, qui deve avvenire sul piano emotivo. E’ come se i nativi dovessero trovare casa, scoprire cosa li nutre da dentro per poter trovare radicamento affettivo

(lidia fassio-eridano school)


Cosignificante della terza casa : IO COMUNICO

Mettere in movimento,il polline
Aria, mobile,maschile, segno governato da Mercurio
Tipo mentale, spiritoso, comunicativo, mobile, ha piacere nell’imparare, raramente tocca terra.

“A te Gemelli do le domande senza darti anche le risposte cercherai con sforzo di comprendere l’alternanza, il vero e il falso; attraverso la tua faticosa ricerca troverai il mio dono: la Conoscenza; Gemelli fece un passo indietro e tornò al proprio posto…” 

Inseparabili-Gemini,Giovanni Auriemma

Segno mobile,Aria,cosignificante della terza casa,governato da Mercurio

IL suo comandamento è:

COMUNICAZIONE

Il viaggio dei Gemelli è “trovare risposte”, per poter acquisire la piena comprensione:

Non saprai mai perchè l’uomo parli e perchè ascolti, ma nel tuo bisogno di risposta troverai il tuo fine: la conoscenza.

Segno mobile. Appartenente all’energia ARIA.Yang.

Primo segno mobile .primo segno della triplicità dell’aria che si lega alla possibilità di scambio e relazione. I Gemelli hanno infatti il compito di creare ponti di collegamento.Sono come il polline,dalla loro mobilità nascerà la possibilità di una vera relazione con l’altro in Bilancia, fino ad arrivare alla una possibilità di relazionarsi con l’intera Umanità,in Acquario.L’aria ha il compito di condurre le informazioni, di scambiare, di comunicare: ha a che fare con il piccolo folletto Hermes che era sempre pronto a fare due chiacchiere e a divertirsi nello scoprire qualcosa di nuovo e nel fare da messaggero al grande Zeus.

Domicilio di Mercurio.Esaltazione di Plutone

E il primo  dei segni mobili che sono quelli che danno il via alla struttura mentale e cognitiva. Sono segni che si caratterizzano per la loro mobilità e flessibilità. I Gemelli rappresentano il pensiero logico causale legato al lobo sinistro. Rappresentano la percezione sensoriale che permette all’essere umano  di cogliere le informazioni in arrivo dall’esterno e di portarle all’interno, al nostro Io  in modo che possa ricavare le informazioni che servono a crescere e a dare risposte sempre più coerenti e precise all’ambiente nel quale si nasce e si vive. I Gemelli sono legati al sistema nervoso che simboleggi  il nostro apparato di comunicazione. Infatti, il sistema nervoso unisce e trasporta le informazioni a   tutti gli organi del corpo mettendoli in comunicazione ma, al tempo stesso permette di essere in contatto con l’esterno decodificando i messaggi che da esso giungono. I Gemelli sono un concentrato di energia nervosa e devono  imparare a stabilizzarla Sono divertenti ma possono, se non ricongiungono le parti , restare tutta la vita nel mondo dell’adolescenza. Dispersione ed eccesso di leggerezza e superficialità, sono i difetti principali.

I nativi sono estremamente percettivi e discriminanti e sanno portare dentro moltissime informazioni e, il loro compito è quello di organizzarle in files, formando così memorie che possano essere richiamate; sicuramente la capacità di ordinare le cose all’interno appartiene a MERCURIO che è il signore sia dei Gemelli che della Vergine: insieme gestiscono la mente come un vero e proprio programma operativo di un computer.

(sunto tratto da Eridano School di LIDIA FASSIO )

TORO


Cosignificante della seconda casa: IO HO

Stabilità della natura,il fiore
Terra, fisso,femminile, segno governato da Venere
Sensuale, alla ricerca del piacere, risoluto, aspira a sicurezza

“A te Toro do il potere di trasformare il Seme in sostanza il tuo compito è grande e richiede molta pazienza, dovrai portare a compimento tutto ciò che è stato iniziato o i semi saranno spazzati via dal vento. Adempiendo a ciò non dovrai fare domande e non dovrai cambiare idea giunto a metà del lavoro e sopratutto non dovrai dipendere da nessuno a questo scopo ti farò dono della Forza; usala saggiamente, e Toro fece un passo indietro e tornò al proprio posto…”

Taurus-giovanni auriemma

Il giardiniere

Segno fisso,governato da Venere

Elemento-TERRA

Cosignificante della seconda casa

Coltiva le rose del proprio giardino,e si preoccupa di tutto ciò che ama,il possesso è il suo difetto..e anche una notevole testardaggine…ma rimane a tutti gli effetti un padre adorabile…se poi la figlia è femmina…beh,la gelosia aumenta!

In questo viaggio deve apprendere che la sicurezza quella autentica non si ottiene accumulando beni materiali e imprigionando i suoi affetti ..ma imparando una lezione assai difficile per il suo temperamento:aver cura del suo fantastico giardino per donare poi i suoi fiori al mondo non per goderne solo lui!!Deve capire una volta di più che le sicurezze che lui ricerca per tutta la vita devono venire dal di dentro..

Purtroppo troppo spesso per non riuscire a condividere,perde tutto.. “sconfiggere la rigidità che deriva dall’incapacità di ascolto del mondo”questa è la sua missione.

AVERE O ESSERE,questo è il dilemma!!

Il viaggio del Toro è imperniato sulla costruzione di sicurezze e di valori personali che gli permettano di andare al di là della sua possessività e del suo egoismo. Il Toro fatica ad allargare la visione del mondo; spesso non vede al di là del suo piccolo territorio, per il quale è disposto a tutto pur di proteggerlo e di non aprirlo a nessuno che non sia della sua famiglia. In questo è rappresentato il suo problema; deve aprirsi, deve costruire una sicurezza che sia interna che gli permetta poi di poter sentirsi rassicurato anche quando è in contatto con altri e con ciò che è diverso dal suo modo di pensare e di comportarsi; per raggiungere questo obiettivo deve abbandonare il suo naturale paraocchi, quello che gli limita la visione imprigionandolo nella ristrettezza di opinioni, nella paura del diverso e del nuovo e, a volte, nel suo bisogno di trattenere e di aggrapparsi alle cose e agli affetti.(a cura di Lidia Fassio,Eridano school)

Solo quando farà luce su questa parte il Toro potrà rivelare appieno la sua parte positiva, che consiste nel dare affetto, protezione e contenimento e nell’affermare il valore della vita sopra qualunque altro valore effimero, alimentandola e nutrendola.(a cura di Lidia Fassio,Eridano school)

ARIETE, la PRIMAVERA, punto dell’ASCENDENTE

Cosignificante della prima casa: IO SONO

Germoglio primaverile,spinta vitale del seme
Fuoco, cardinale,maschile, segno governato da Marte
Forza di volontà, impulsività, iniziativa, coraggio, energia, attività.

“Sarai il primo a penetrare nei meandri della mente umana, portando la mia idea. Non è però tuo compito nutrire tale idea e metterla in qualche modo in dubbio. La tua vita è azione e l’unica azione che ti chiedo è di fare in modo che l’uomo divenga consapevole della mia creazione. Perché tu possa eseguire al meglio il tuo lavoro ti farà dono della fiducia in te stesso”.

Stele Aries-Giovanni Auriemma

Primo segno CARDINALE

Elemento FUOCO

L’ariete rappresenta l’esistere che deve trasformarsi in essere (Leone) che, a sua volta sarà un divenire (Sagittario).

Domicilio:MARTE ,Esaltazione:SOLE

Secondo domicilio di PLUTONE

L’ariete inizia l’anno astrologico,da il via ad ogni cosa.Rappresenta simbolicamente la nascita, il nostro personale inizio e il modo in cui ci presentiamo alla vita.Istintivo,dotato di forti pulsioni,grande capacità di sopravvivenza,instancabile. Ha in se un’ energia potente che deve trovare DIREZIONE E SCOPO. E’ il seme che non ha ancora una forma ,prepara il terreno per il prossimo viaggio,quello del toro.Se non trova direzione la sua energia può diventare dispersiva e distruttiva.

Necessita di forza e volontà per imparare ad AGIRE non solo REAGIRE,altrimenti diventerà un concentrato inutile di aggressività ed impulsività.Dovrà imparare a non “scornarsi”inutilmente ma a capire che ha bisogno di strategia.

Li contraddistingue in positivo una grande dose di coraggio,incoscienza,e il dono di riuscire caparbiamente a ricominciare infinite volte.Lealta’e mancanza di diplomazia..

Passione e amore per la vita,vivono intensamente,bruciano le tappe.

“Sembra una sorta di “big-bang” , la grande esplosione che ha dato il via all’universo e che ha permesso la vita. L’ariete è fortemente vitale e ci ricorda in ogni momento che la vita è una pulsione enorme che non può essere fermata e che spinge ad andare avanti, con ogni mezzo.”

“Mancano di Saturno, della Luna e di Venere… hanno pulsioni, ma non ragione, non sentimento e non empatia; dovranno trovare tutto questo per “compiersi”.”

“L’Io in questo segno fa fatica ad affermarsi, prevalgono ancora le pulsioni che lo travolgono: solo quando l’Io comincerà ad esercitare la sua volontà cosciente, allora l’ariete diventerà quel CAPO che sa essere e che tanto sa ispirare gli altri.”

Per una lettura più approfondita dei segni zodiacali vai alla pagina

SEGNI ZODIACALI

OPPURE  SEGUITEMI….SU

ASTRIECONTRASTI

)

Sotto un unico cielo

Vi avevo promesso che sarei stata semplice..e lo sarò..ma questa nostra  lezione .. che vi sembrerà un pò noiosa..necessita di tutta la vostra attenzione.

Cercheremo di tornare alle origini per capire un pò meglio cosa intendiamo quando parliamo di astrologia e lofacciamo in primis leggendo insieme una parte dell’articolo di ANSALONI pubblicato sulla rivista RE NUDO

Gli astrologi occidentali da lungo tempo hanno smesso di osservare il cielo.
L’interpretazione Tolemaica di una terra fissa al centro di un universo fisso ha portato (a causa della precessione degli equinozi) ad una discrepanza tale tra il cielo reale e quello immaginato dall’ astrologia occidentale da rendere l’osservazione delle stelle un’attivita’ incoerente con le effemeridi astrologiche; e ciò ha comprensibilmente relegato questa antica scienza tra le arti di superstizione.

Proviamo dunque a tornare alle origini…

Sotto un unico cielo

di Paolo Bashir Ansaloni

Pubblicato su “Re Nudo” marzo/aprile 2007

L’origine dello studio dei cieli, non importa come vogliamo chiamarlo – astrologia o astronomia, in quanto anticamente non erano separate – ha origini antichissime e viene attribuita fondamentalmente a due civiltà: quella sviluppatasi nel sub-continente indiano di origini Vediche e pre-Vediche e quella sviluppatasi nel vicino oriente di origini Caldee ed Egizie.
Entrambe giunsero ad una conoscenza incredibilmente precisa del cielo, se consideriamo i limitati strumenti a loro disposizione. Era un’arte ed una scienza riservata alla casta dei sacerdoti che per secoli, forse millenni, hanno osservato il cielo notturno registrando tutto ciò che vedevano.
La tradizione Vedica indiana ha origini che si perdono nella notte dei tempi; il suo sistema si basa sui cicli lunari, i più immediati da definire ed osservare, suddivide il cielo in 27 costellazioni che corrispondono ciascuna allo spostamento lunare in un giorno solare – essendo il ciclo lunare di 27 giorni ed 8 ore. Ancora oggi attribuisce alla Luna un valore preminente.
La tradizione Caldea e poi Egiziana, pur mantenendo in uso un calendario lunare per le attività agricole, sviluppò un sistema basato sul ciclo solare. Osservando il cielo all’alba o al tramonto, gli astrologi-astronomi avevano notato che le stelle più luminose erano visibili fino a mezz’ora prima o dopo la luce del giorno. Prendendo nota di quando Sirio si levava vicino al Sole (levata eliaca) e calcolando il numero di giorni che intercorrevano tra due levate eliache successive crearono un calendario di 365 giorni diviso in 12 mesi di trenta giorni con cinque giorni di correzione dedicati a cerimonie e celebrazioni. Inoltre, osservando i gruppi di stelle che apparivano ad est dopo il tramonto, hanno dato origine alla mappa di Costellazioni, ancora usate a tutt’oggi sia in astronomia che in astrologia.
Per definire con precisione le dodici porzioni di cielo delle quali ciascuna Costellazione é, come dire, l’etichetta, si scelsero due stelle: Aldebaran del Toro ed Antares dello Scorpione, in quanto perfettamente opposte nella volta celeste, quando l’una sorge, l’altra tramonta. Aldebaran ed Antares, definite stelle fiduciarie, sono entrambe poste a 15 gradi dei rispettivi Segni-Costellazioni rendendo così possibile tracciare la suddivisione della volta celeste in dodici porzioni eguali relative alle Costellazioni dello Zodiaco.
La tradizione Vedica usa attualmente come stella fiduciaria Spica della Vergine (30 gradi Virgo).
La differenza tra i due sistemi e’ comunque inferiore al grado.
La cosa che accomuna le due tradizioni dunque è che entrambe fanno riferimento alla posizione reale delle stelle in cielo (Costellazioni) nel definire i transiti del Sole, della Luna e dei pianeti visibili; ovvero usano un sistema siderale o stellare, che è stato mantenuto fino ai giorni nostri.
Ciò che ancora sorprende per la precisione delle loro osservazioni e’ la conoscenza del fenomeno della precessione degli equinozi…La Terra e gli altri pianeti del sistema solare ruotano attorno al Sole su un unico piano, sul quale le loro orbite appaiono concentriche, detto piano dell’eclittica (Plutone segue invece un’orbita leggermente inclinata). Le Costellazioni che appaiono sulla fascia di cielo corrispondente al prolungamento ideale del piano dell’eclittica vennero definite sin dall’antichità come Costellazioni dello Zodiaco; osservando il movimento della Luna e dei pianeti di notte essi ci appaiono attraversare le Costellazioni della fascia dello Zodiaco. Da sempre le Costellazioni dello Zodiaco hanno costituito la mappa per definire il movimento dei corpi celesti.
L’asse della terra, si sa, è inclinato rispetto il piano dell’eclittica di cirda 23 gradi, ciò produce l’alternarsi delle stagioni; fenomeno meno conosciuto invece è il fatto che lo stesso asse ruota su se stesso, in una sorta movimento conico, in tempi relativamente lunghi….Il risultato più immediato è che il punto di equinozio rispetto le stelle fisse si sposta di un grado ogni 72 anni circa, impiegando 2.150 anni ad attraversare un segno, da qui le Ere astrologiche

Così era almeno fino a quando i Greci cominciarono ad apprendere la conoscenza dei cieli dagli Egiziani. Euctemone, Atene V sec. a.C., fu il primo ad elaborare un calendario basato su equinozi e solstizi, detto tropicale; il suo lavoro fu ripreso da Hipparco II sec. a.C. che elaborò il primo Zodiaco non riferito alle stelle fisse, bensì al punto di equinozio (Punto Vernale)
Nel II sec d.C. Tolomeo perfezionò il lavoro definendo il solstizio di primavera con l’ingresso del Sole nella costellazione dell’Ariete… come correttamente avveniva alla sua epoca, eccedendo però (se mi permettete l’espressione) nel volerlo fisso per l’eternità!
Da qui la discrepanza che si è formata col passare dei secoli fino ai giorni nostri; il 21 marzo in verità non sarà a 0° Ariete bensì tot gradi in Pesci!
A questo punto viene spontaneo chiedersi: Ma allora sotto che Segno sono nato? Più in generale è giusto ricordare che il sistema delle case e le relative posizioni dei pianeti nelle stesse rimane invariato; altrettanto dicasi per gli aspetti tra pianeti. Pure per i transiti le cose non cambiano, quindi le dinamiche di previsione non cambiano di molto.
Ma allora cosa cambia? La fascia zodiacale scivola indietro di quasi un segno… ma non solo…
A causa della confusione indotta e mai chiarita tra Costellazione (siderale-astronomico) e Segno (tropicale-simbolico) l’astrologia ha perso la reale connessione con la volta celeste ed ha avviato un processo di razionalizzazione del linguaggio simbolico astrologico riferendolo ad un cielo anch’esso simbolico… In altre parole riportando alla verità del cielo la carta di nascita, si avvia un processo di chiarificazione e di liberazione da sovrastrutture del metodo astrologico.
Mi sento di poter dire che quando in un sistema si introduce anche una sola goccia di verità pian piano questa lo purifica completamente…
.. è la liberazione dall’idea di ESSERE IL SEGNO.
… cito la magnifica sintesi espressa al riguardo da Osho
Il significato dell’astrologia è questo: tu non sei, ma l’universo è. Il tuo ego non è, ma il cosmo è”…

Bashir P. Ansaloni

mediazione e negoziazione.

(Eridano school-Lidia Fassio)

VERGINE

Cosignificante della sesta casa:IO UTILIZZO

Mettere ordine nel caos,la raccolta
Femminile; segno governato da Mercurio

Segno Mobile con energia Yin
Secondo segno dell’elemento Terra

“A te Vergine, richiedo un esame dettagliato di tutto ciò che gli uomini hanno fatto della mia Creazione: Devi esaminare minuziosamente i loro metodi e ricordare loro i propri errori, in modo che tramite te la mia Creazione possa essere perfetta. A questo scopo ti farà dono della purezza del pensiero”.

Virgo-gabbia dorata_opera di Giovanni Auriemma

“E’ il secondo stadio della croce dei segni mobili e indica il bisogno di rapporto e di confronto che l’individuo ha con il mondo che lo circonda.Il segno della Vergine ci aiuta a capire che, pur essendo soli ed isolati, abbiamo un ruolo nel mondo in cui viviamo e, pertanto, abbiamo una funzione da svolgere. La Vergine ha il compito di raffinare le risorse che sono state scoperte nel segno del Toro rendendole utilizzabili.” Mercurio si presenta in questo segno come un analista profondo e rigoroso che spezzetta e divide le singole parti per scoprire in che modo possono trovare un legame tra loro e funzionare insieme per un progetto comune.
Primo domicilio del pianeta Y, ancora non scoperto e non individuato nel cielo e, quindi, poco conosciuto a livello simbolico; dovrebbe  rappresentare la definizione delle forme, la possibilità di raffinarle e renderle più adatte e più precise; la capacità di scendere nel dettaglio delle cose, scoprendo come le singole parti si possono legare  un  Tutto, e “respirare insieme”.L”informazione che penetra e che dà vita alle “forme”.

Cosignificante della quinta casa :IO CREO

Solleone,frutto maturo
Fuoco, fisso,maschile; segno governato dal Sole
Fascino, generosità, organizzatore, il centro dell’attenzione;richiama il senso della necessità di creare qualcosa di unico e immortale.Ha bisogno di mettere in luce,di portare in palcoscenico la sua vita.

“A te Leone do il compito di rivelare al mondo la mia Creazione in tutto il suo splendore, ma attento all’orgoglio si tratta della Mia creazione non della tua, se ti scorderai di ciò provocherai competizione e qualcuno ti disprezzerà, ma vi sarà molta gioia nel lavoro che ti affido ma solo se imparerai la modestia per questo ti farò dono dell’Onore. E Leone fece un passo indietro e tornò al proprio posto…”

opera di giovanni auriemma)

““Il Leone è chiamato il Re degli Animali, un buon simbolo per rappresentare il tipo di personalità che sembrano avere la maggior parte dei Leoni. Se osservate un Leone vi accorgerete che è sempre dignitoso, con un’aria orgogliosa e rilassata. Sembra sapere che è un re. Al Leone spesso piace pensare in grande e non gli piacciono le cose che sono troppo dettagliate o monotone. Gli piace anche capeggiare e non ama essere comandato. C’è anche un’altra cosa importante a proposito del Leone ed è l’amore. Il Leone ha bisogno di molto amore e attenzione. Può sentirsi ferito se viene ignorato o se qualcun altro prende il merito per ciò che ha fatto. Ama avere un pubblico e perfino un Leone piuttosto timido può segretamente desiderare che qualcuno lo stia guardando mentre sta facendo qualcosa.Il Leone è un segno di Fuoco, come l’Ariete e il Sagittario. Sei siete Leone pensate a come vi sentite bene creando qualcosa che è unicamente vostro, qualcosa di artistico o una nuova invenzione che tutti ammirano e che porta anche benessere agli altri.(Liz Greene, 1977)

CANCRO, l’ESTATE ,punto di BASSO CIELO, IL PADRE

Cosignificante della quarta casa: IO SENTO,RICORDO

E’ l’apice, il frutto
Acqua, cardinale,femminile; segno governato dalla Luna
Tipo emotivo, testardo, ricerca sicurezza e intimità

“A te Cancro do il compito di far conoscere agli uomini la natura delle emozioni.  La mia idea ti spingerà ad indurli a ridere e a piangere, cosicchè tutto ciò che vedranno e penserano svilupperà man mano in loro un senso di pienezza interiore. A questo scopo ti farò dono della Famiglia, in modo che la tua pienezza possa così moltiplicarsi “

solitudine-cancer.jpg

Giovanni Auriemma-Cancer-solitudo

A lui sono affidate la nostre radici,a lui la nostra capacità emotiva,a lui la famiglia,e le nostre origini”Nessun albero beneficia di una bella chioma(10a casa,capricorno) se le sue radici non lo sostengono e lo nutrono”

Domicilio primario della Luna (nutrimento e contenimento emotivo , sensibilità e premonizione , tenerezza e soddisfacimento dei bisogni ; femminile ; principio di relazione primaria)

Esaltazione di Venere – ( principio di piacere e capacità di scambio affettivo ; relazione adulta , valore personale , autostima , valutazione , desiderio , scelta).

E’ il secondo segno che si presenta sulla croce dei segni cardinali; l’uomo che nasce nel primo segno cardinale, si trova qui a dover apprendere a percepire le emozioni proprie ed altrui e a cominciare a comprendere che, le stesse, possono portare informazioni al di là della persona. E’ la prima fase del sentire, ovvero dell’avvertire ciò che sente e prova l’altro da sè.  Il cancro è un segno fortemente empatico, ma non ancora in grado di differenziare le emozioni per cui ciò che sente è spesso viziato dalla propria tonalità emotiva e dalla propria visione del mondo.

Tutto ciò che nel segno precedente avveniva sul piano del pensiero, qui deve avvenire sul piano emotivo. E’ come se i nativi dovessero trovare casa, scoprire cosa li nutre da dentro per poter trovare radicamento affettivo

(lidia fassio-eridano school)


Cosignificante della terza casa : IO COMUNICO

Mettere in movimento,il polline
Aria, mobile,maschile, segno governato da Mercurio
Tipo mentale, spiritoso, comunicativo, mobile, ha piacere nell’imparare, raramente tocca terra.

“A te Gemelli do le domande senza darti anche le risposte cercherai con sforzo di comprendere l’alternanza, il vero e il falso; attraverso la tua faticosa ricerca troverai il mio dono: la Conoscenza; Gemelli fece un passo indietro e tornò al proprio posto…” 

Inseparabili-Gemini,Giovanni Auriemma

Segno mobile,Aria,cosignificante della terza casa,governato da Mercurio

IL suo comandamento è:

COMUNICAZIONE

Il viaggio dei Gemelli è “trovare risposte”, per poter acquisire la piena comprensione:

Non saprai mai perchè l’uomo parli e perchè ascolti, ma nel tuo bisogno di risposta troverai il tuo fine: la conoscenza.

Segno mobile. Appartenente all’energia ARIA.Yang.

Primo segno mobile .primo segno della triplicità dell’aria che si lega alla possibilità di scambio e relazione. I Gemelli hanno infatti il compito di creare ponti di collegamento.Sono come il polline,dalla loro mobilità nascerà la possibilità di una vera relazione con l’altro in Bilancia, fino ad arrivare alla una possibilità di relazionarsi con l’intera Umanità,in Acquario.L’aria ha il compito di condurre le informazioni, di scambiare, di comunicare: ha a che fare con il piccolo folletto Hermes che era sempre pronto a fare due chiacchiere e a divertirsi nello scoprire qualcosa di nuovo e nel fare da messaggero al grande Zeus.

Domicilio di Mercurio.Esaltazione di Plutone

E il primo  dei segni mobili che sono quelli che danno il via alla struttura mentale e cognitiva. Sono segni che si caratterizzano per la loro mobilità e flessibilità. I Gemelli rappresentano il pensiero logico causale legato al lobo sinistro. Rappresentano la percezione sensoriale che permette all’essere umano  di cogliere le informazioni in arrivo dall’esterno e di portarle all’interno, al nostro Io  in modo che possa ricavare le informazioni che servono a crescere e a dare risposte sempre più coerenti e precise all’ambiente nel quale si nasce e si vive. I Gemelli sono legati al sistema nervoso che simboleggi  il nostro apparato di comunicazione. Infatti, il sistema nervoso unisce e trasporta le informazioni a   tutti gli organi del corpo mettendoli in comunicazione ma, al tempo stesso permette di essere in contatto con l’esterno decodificando i messaggi che da esso giungono. I Gemelli sono un concentrato di energia nervosa e devono  imparare a stabilizzarla Sono divertenti ma possono, se non ricongiungono le parti , restare tutta la vita nel mondo dell’adolescenza. Dispersione ed eccesso di leggerezza e superficialità, sono i difetti principali.

I nativi sono estremamente percettivi e discriminanti e sanno portare dentro moltissime informazioni e, il loro compito è quello di organizzarle in files, formando così memorie che possano essere richiamate; sicuramente la capacità di ordinare le cose all’interno appartiene a MERCURIO che è il signore sia dei Gemelli che della Vergine: insieme gestiscono la mente come un vero e proprio programma operativo di un computer.

(sunto tratto da Eridano School di LIDIA FASSIO )

TORO


Cosignificante della seconda casa: IO HO

Stabilità della natura,il fiore
Terra, fisso,femminile, segno governato da Venere
Sensuale, alla ricerca del piacere, risoluto, aspira a sicurezza

“A te Toro do il potere di trasformare il Seme in sostanza il tuo compito è grande e richiede molta pazienza, dovrai portare a compimento tutto ciò che è stato iniziato o i semi saranno spazzati via dal vento. Adempiendo a ciò non dovrai fare domande e non dovrai cambiare idea giunto a metà del lavoro e sopratutto non dovrai dipendere da nessuno a questo scopo ti farò dono della Forza; usala saggiamente, e Toro fece un passo indietro e tornò al proprio posto…”

Taurus-giovanni auriemma

Il giardiniere

Segno fisso,governato da Venere

Elemento-TERRA

Cosignificante della seconda casa

Coltiva le rose del proprio giardino,e si preoccupa di tutto ciò che ama,il possesso è il suo difetto..e anche una notevole testardaggine…ma rimane a tutti gli effetti un padre adorabile…se poi la figlia è femmina…beh,la gelosia aumenta!

In questo viaggio deve apprendere che la sicurezza quella autentica non si ottiene accumulando beni materiali e imprigionando i suoi affetti ..ma imparando una lezione assai difficile per il suo temperamento:aver cura del suo fantastico giardino per donare poi i suoi fiori al mondo non per goderne solo lui!!Deve capire una volta di più che le sicurezze che lui ricerca per tutta la vita devono venire dal di dentro..

Purtroppo troppo spesso per non riuscire a condividere,perde tutto.. “sconfiggere la rigidità che deriva dall’incapacità di ascolto del mondo”questa è la sua missione.

AVERE O ESSERE,questo è il dilemma!!

Il viaggio del Toro è imperniato sulla costruzione di sicurezze e di valori personali che gli permettano di andare al di là della sua possessività e del suo egoismo. Il Toro fatica ad allargare la visione del mondo; spesso non vede al di là del suo piccolo territorio, per il quale è disposto a tutto pur di proteggerlo e di non aprirlo a nessuno che non sia della sua famiglia. In questo è rappresentato il suo problema; deve aprirsi, deve costruire una sicurezza che sia interna che gli permetta poi di poter sentirsi rassicurato anche quando è in contatto con altri e con ciò che è diverso dal suo modo di pensare e di comportarsi; per raggiungere questo obiettivo deve abbandonare il suo naturale paraocchi, quello che gli limita la visione imprigionandolo nella ristrettezza di opinioni, nella paura del diverso e del nuovo e, a volte, nel suo bisogno di trattenere e di aggrapparsi alle cose e agli affetti.(a cura di Lidia Fassio,Eridano school)

Solo quando farà luce su questa parte il Toro potrà rivelare appieno la sua parte positiva, che consiste nel dare affetto, protezione e contenimento e nell’affermare il valore della vita sopra qualunque altro valore effimero, alimentandola e nutrendola.(a cura di Lidia Fassio,Eridano school)


zodiacale-ariete1.gif

ARIETE, la PRIMAVERA, punto dell’ASCENDENTE

Cosignificante della prima casa: IO SONO

Germoglio primaverile,spinta vitale del seme
Fuoco, cardinale,maschile, segno governato da Marte
Forza di volontà, impulsività, iniziativa, coraggio, energia, attività.

“Sarai il primo a penetrare nei meandri della mente umana, portando la mia idea. Non è però tuo compito nutrire tale idea e metterla in qualche modo in dubbio. La tua vita è azione e l’unica azione che ti chiedo è di fare in modo che l’uomo divenga consapevole della mia creazione. Perché tu possa eseguire al meglio il tuo lavoro ti farà dono della fiducia in te stesso”.

Stele Aries-Giovanni Auriemma

Primo segno CARDINALE

Elemento FUOCO

L’ariete rappresenta l’esistere che deve trasformarsi in essere (Leone) che, a sua volta sarà un divenire (Sagittario).

Domicilio:MARTE ,Esaltazione:SOLE

Secondo domicilio di PLUTONE

L’ariete inizia l’anno astrologico,da il via ad ogni cosa.Rappresenta simbolicamente la nascita, il nostro personale inizio e il modo in cui ci presentiamo alla vita.Istintivo,dotato di forti pulsioni,grande capacità di sopravvivenza,instancabile. Ha in se un’ energia potente che deve trovare DIREZIONE E SCOPO. E’ il seme che non ha ancora una forma ,prepara il terreno per il prossimo viaggio,quello del toro.Se non trova direzione la sua energia può diventare dispersiva e distruttiva.

Necessita di forza e volontà per imparare ad AGIRE non solo REAGIRE,altrimenti diventerà un concentrato inutile di aggressività ed impulsività.Dovrà imparare a non “scornarsi”inutilmente ma a capire che ha bisogno di strategia.

Li contraddistingue in positivo una grande dose di coraggio,incoscienza,e il dono di riuscire caparbiamente a ricominciare infinite volte.Lealta’e mancanza di diplomazia..

Passione e amore per la vita,vivono intensamente,bruciano le tappe.

“Sembra una sorta di “big-bang” , la grande esplosione che ha dato il via all’universo e che ha permesso la vita. L’ariete è fortemente vitale e ci ricorda in ogni momento che la vita è una pulsione enorme che non può essere fermata e che spinge ad andare avanti, con ogni mezzo.”

“Mancano di Saturno, della Luna e di Venere… hanno pulsioni, ma non ragione, non sentimento e non empatia; dovranno trovare tutto questo per “compiersi”.”

“L’Io in questo segno fa fatica ad affermarsi, prevalgono ancora le pulsioni che lo travolgono: solo quando l’Io comincerà ad esercitare la sua volontà cosciente, allora l’ariete diventerà quel CAPO che sa essere e che tanto sa ispirare gli altri.”

Per una lettura più approfondita dei segni zodiacali vai alla pagina

SEGNI ZODIACALI

OPPURE  SEGUITEMI….SU

ASTRIECONTRASTI

)

Sotto un unico cielo

astro.jpg

Vi avevo promesso che sarei stata semplice..e lo sarò..ma questa nostra  lezione .. che vi sembrerà un pò noiosa..necessita di tutta la vostra attenzione.

Cercheremo di tornare alle origini per capire un pò meglio cosa intendiamo quando parliamo di astrologia e lofacciamo in primis leggendo insieme una parte dell’articolo di ANSALONI pubblicato sulla rivista RE NUDO

Gli astrologi occidentali da lungo tempo hanno smesso di osservare il cielo.
L’interpretazione Tolemaica di una terra fissa al centro di un universo fisso ha portato (a causa della precessione degli equinozi) ad una discrepanza tale tra il cielo reale e quello immaginato dall’ astrologia occidentale da rendere l’osservazione delle stelle un’attivita’ incoerente con le effemeridi astrologiche; e ciò ha comprensibilmente relegato questa antica scienza tra le arti di superstizione.

Proviamo dunque a tornare alle origini…

Sotto un unico cielo

astrolabio.jpg

di Paolo Bashir Ansaloni

Pubblicato su “Re Nudo” marzo/aprile 2007

L’origine dello studio dei cieli, non importa come vogliamo chiamarlo – astrologia o astronomia, in quanto anticamente non erano separate – ha origini antichissime e viene attribuita fondamentalmente a due civiltà: quella sviluppatasi nel sub-continente indiano di origini Vediche e pre-Vediche e quella sviluppatasi nel vicino oriente di origini Caldee ed Egizie.
Entrambe giunsero ad una conoscenza incredibilmente precisa del cielo, se consideriamo i limitati strumenti a loro disposizione. Era un’arte ed una scienza riservata alla casta dei sacerdoti che per secoli, forse millenni, hanno osservato il cielo notturno registrando tutto ciò che vedevano.
La tradizione Vedica indiana ha origini che si perdono nella notte dei tempi; il suo sistema si basa sui cicli lunari, i più immediati da definire ed osservare, suddivide il cielo in 27 costellazioni che corrispondono ciascuna allo spostamento lunare in un giorno solare – essendo il ciclo lunare di 27 giorni ed 8 ore. Ancora oggi attribuisce alla Luna un valore preminente.
La tradizione Caldea e poi Egiziana, pur mantenendo in uso un calendario lunare per le attività agricole, sviluppò un sistema basato sul ciclo solare. Osservando il cielo all’alba o al tramonto, gli astrologi-astronomi avevano notato che le stelle più luminose erano visibili fino a mezz’ora prima o dopo la luce del giorno. Prendendo nota di quando Sirio si levava vicino al Sole (levata eliaca) e calcolando il numero di giorni che intercorrevano tra due levate eliache successive crearono un calendario di 365 giorni diviso in 12 mesi di trenta giorni con cinque giorni di correzione dedicati a cerimonie e celebrazioni. Inoltre, osservando i gruppi di stelle che apparivano ad est dopo il tramonto, hanno dato origine alla mappa di Costellazioni, ancora usate a tutt’oggi sia in astronomia che in astrologia.
Per definire con precisione le dodici porzioni di cielo delle quali ciascuna Costellazione é, come dire, l’etichetta, si scelsero due stelle: Aldebaran del Toro ed Antares dello Scorpione, in quanto perfettamente opposte nella volta celeste, quando l’una sorge, l’altra tramonta. Aldebaran ed Antares, definite stelle fiduciarie, sono entrambe poste a 15 gradi dei rispettivi Segni-Costellazioni rendendo così possibile tracciare la suddivisione della volta celeste in dodici porzioni eguali relative alle Costellazioni dello Zodiaco.
La tradizione Vedica usa attualmente come stella fiduciaria Spica della Vergine (30 gradi Virgo).
La differenza tra i due sistemi e’ comunque inferiore al grado.
La cosa che accomuna le due tradizioni dunque è che entrambe fanno riferimento alla posizione reale delle stelle in cielo (Costellazioni) nel definire i transiti del Sole, della Luna e dei pianeti visibili; ovvero usano un sistema siderale o stellare, che è stato mantenuto fino ai giorni nostri.
Ciò che ancora sorprende per la precisione delle loro osservazioni e’ la conoscenza del fenomeno della precessione degli equinozi…La Terra e gli altri pianeti del sistema solare ruotano attorno al Sole su un unico piano, sul quale le loro orbite appaiono concentriche, detto piano dell’eclittica (Plutone segue invece un’orbita leggermente inclinata). Le Costellazioni che appaiono sulla fascia di cielo corrispondente al prolungamento ideale del piano dell’eclittica vennero definite sin dall’antichità come Costellazioni dello Zodiaco; osservando il movimento della Luna e dei pianeti di notte essi ci appaiono attraversare le Costellazioni della fascia dello Zodiaco. Da sempre le Costellazioni dello Zodiaco hanno costituito la mappa per definire il movimento dei corpi celesti.
L’asse della terra, si sa, è inclinato rispetto il piano dell’eclittica di cirda 23 gradi, ciò produce l’alternarsi delle stagioni; fenomeno meno conosciuto invece è il fatto che lo stesso asse ruota su se stesso, in una sorta movimento conico, in tempi relativamente lunghi….Il risultato più immediato è che il punto di equinozio rispetto le stelle fisse si sposta di un grado ogni 72 anni circa, impiegando 2.150 anni ad attraversare un segno, da qui le Ere astrologiche

Così era almeno fino a quando i Greci cominciarono ad apprendere la conoscenza dei cieli dagli Egiziani. Euctemone, Atene V sec. a.C., fu il primo ad elaborare un calendario basato su equinozi e solstizi, detto tropicale; il suo lavoro fu ripreso da Hipparco II sec. a.C. che elaborò il primo Zodiaco non riferito alle stelle fisse, bensì al punto di equinozio (Punto Vernale)
Nel II sec d.C. Tolomeo perfezionò il lavoro definendo il solstizio di primavera con l’ingresso del Sole nella costellazione dell’Ariete… come correttamente avveniva alla sua epoca, eccedendo però (se mi permettete l’espressione) nel volerlo fisso per l’eternità!
Da qui la discrepanza che si è formata col passare dei secoli fino ai giorni nostri; il 21 marzo in verità non sarà a 0° Ariete bensì tot gradi in Pesci!
A questo punto viene spontaneo chiedersi: Ma allora sotto che Segno sono nato? Più in generale è giusto ricordare che il sistema delle case e le relative posizioni dei pianeti nelle stesse rimane invariato; altrettanto dicasi per gli aspetti tra pianeti. Pure per i transiti le cose non cambiano, quindi le dinamiche di previsione non cambiano di molto.
Ma allora cosa cambia? La fascia zodiacale scivola indietro di quasi un segno… ma non solo…
A causa della confusione indotta e mai chiarita tra Costellazione (siderale-astronomico) e Segno (tropicale-simbolico) l’astrologia ha perso la reale connessione con la volta celeste ed ha avviato un processo di razionalizzazione del linguaggio simbolico astrologico riferendolo ad un cielo anch’esso simbolico… In altre parole riportando alla verità del cielo la carta di nascita, si avvia un processo di chiarificazione e di liberazione da sovrastrutture del metodo astrologico.
Mi sento di poter dire che quando in un sistema si introduce anche una sola goccia di verità pian piano questa lo purifica completamente…
.. è la liberazione dall’idea di ESSERE IL SEGNO.
… cito la magnifica sintesi espressa al riguardo da Osho
Il significato dell’astrologia è questo: tu non sei, ma l’universo è. Il tuo ego non è, ma il cosmo è”…

Bashir P. Ansaloni

21 risposte a CARTA DEL CIELO ODIERNA

  1. stefano ha detto:

    sono un pesci…
    siamo anche noi
    portati alla depressione?

  2. sonia ha detto:

    Pronta!!!!!!

  3. nunzyconti ha detto:

    ..lo sapevo che tu non potevi mancare…un abbraccio nunzy

  4. nunzyconti ha detto:

    caro stefano mi permetti di dire una cosa importante..E’ vero i pesci concludono il ciclo della natura…ma per lasciare il posto al nuovo seme di rinascita che si risveglia il 21 marzo con l’ingeresso del sole in ariete..
    Questo vi da una grossa responsabilità a voi dei pesci..sai…
    ciao

  5. giada ha detto:

    …per una arietina afflitta…
    ci saranno novità?
    Questo 2008 non sembra essere incominciato bene…almeno per me!

  6. sonia ha detto:

    Bella lezione, attendo con curiosità le altre! ^_^

    Baci…

  7. astrid ha detto:

    Il mito dell’ariete..ercole e le sue 12 fatiche..
    Comincia il suo viaggio senza esperienza vestito soltanto di aggressività e impulsività..e procede verso l’acquisizione
    delle sue reali capacità e talenti che sono il coraggio,la lotta per un ideale..ritrovando il senso di identità e la capacità di agire.
    La parte che rappresenta è la testa…ovvia la necessità per lui di “dirigere”i suoi sforzi verso un intento preciso..non andare a testa bassa verso le esperienze..ma imparare davvero a muovere tutte le sue energie senza dispersione..solo così l’aggressività potrà essere convogliata verso il giuso senso di appartenenza a questo viaggio dell’eroe..
    ciao
    un altra ariete..

  8. RALFZOOMMUM ha detto:

    Hello my friends🙂 😉

  9. Pingback: I simboli del viaggio del’eroe « NUNZY CONTI

  10. Alberto ha detto:

    Io che mi vanto di conoscer le strutture dei blog, ho superficialmente dimenticato di passare da queste stanze!
    Devo rimediare!😉

  11. ivano81 ha detto:

    E dopo aver letto questo post,devo mettere il cervello in moto,per comprendere meglio gli astri….

  12. Maurizio ha detto:

    Dissento nella maniera più assoluta sulla tesi sostenuta nell’articolo “Sotto un unico cielo”.
    L’argomento precessione e lo sfasamento tra segni zodiacali e costellazioni zodiacali, è un argomento solitamente usato dai detrattori dell’astrologia, mi meraviglio che venga usato da un astrologo, sebbene sideralista.

    No, non è assolutamente vero che il sistema di riferimento usato dall’astrologia tropicale sia “simbolico”, cosi’ come non è vero che:

    “Nel II sec d.C. Tolomeo perfezionò il lavoro definendo il solstizio di primavera con l’ingresso del Sole nella costellazione dell’Ariete… come correttamente avveniva alla sua epoca, eccedendo però (se mi permettete l’espressione) nel volerlo fisso per l’eternità!”.

    Tolomeo, non ha definito l’equinozio di primavera riferendolo all’ingresso del Sole nella costellazione dell’Ariete.

    Perchè il sistema delle costellazioni zodiacali e quello dei segni zodiacali sono indipendenti, oggi cosi’ come lo erano ai tempi di Tolomeo e di Ipparco.

    Il segno dell’Ariete inizia con l’equinozio di primavera, e questo fenomeno non dipende da nessuna costellazione, perchè si tratta di un fenomeno locale, ossia interno al sistema solare.

    Nel giorno in cui l’asse terrestre forma esattamente un angolo di 90° gradi con la retta che congiunge il centro cella Terra al centro del Sole, inizia il segno dell’Ariete.

    Questo fenomeno è del tutto indipendente dalle stelle che si trovano in quel giorno alle “spalle” del Sole.

    Non c’è un sistema reale contrapposto ad un sistema simbolico, ci sono due sistemi di riferimento basati su cose diverse.

    Il sistema di riferimento usato dall’astrologia occidentale è lo stesso usato dagli astronomi della NASA.

    Le coordinate con cui gli astronomi definiscono la posizione delle stelle è infatti basato sul punto vernale, ossia proprio sul punto in cui si vede il Sole il giorno dell’equinozio di primavera, il punto che inizia il segno dell’Ariete.

    E’ possibile calcolare il tema natale direttamente sul sito della NASA, perchè non c’è proprio nulla di sbagliato nello zodiaco tropico.

    Lasciate che siano gli scettici del CICAP a parlare di zodiaci sbagliati e di sciocchezze del genere.

    Non c’è nulla di simbolico o di metafisico nella definizione di segno zodiacale, perchè la definizione di segno zodiacale è astronomica.

    I segni zodiacali, sono le 12 partizioni di 30° gradi ciascuno dell’eclittica, contate a partire dal punto vernale.

    C’è un fenomeno molto evidente che dipende dal passaggio del Sole attraverso i segni zodiacali,
    che è l’alternarsi delle stagioni.

    L’astrologia occidentale afferma semplicemente che oltre a questi effetti molto evidenti che derivano dal passaggio del Sole nello zodiaco, ci sono anche altri effetti, forse meno evidenti, ma pur sempre operanti.

    http://www.astrionline.it

  13. Nunzy ha detto:

    Caro Maurizio
    ti ringrazio per la precisazione….
    Comunque stiamo parlando la stessa lingua..
    Qui non ci sono che amanti dell’astrologia…
    ciao..
    ***ottimo il tuo sito…mi vedrai spesso***

  14. Sara ha detto:

    Io non credo a queste previsioni dell’astrologia. Cioè non mi affido agli oroscopi e non credo alle profezie delle stelle. Prima non credevo nemmeno al fatto che ogni segno zodiacale avesse una sua caratteristica, ma dopo aver analizzato meglio la questione, mi sono accorta che qualcosa era vero. Ho detto questo perchè, mia sorella (Messhua)che non ha possibilità di connettersi a Internet mi ha chiesto di porvi questa domanda: “Io che sono un Leone, e che dovrei essere coraggiosa, perchè ho una fifa pazzesca dell’ascensore????
    Grazie.
    da Sara (però da Messhua, mia sorella)!

  15. nunzy conti ha detto:

    @SARA
    “Io che sono un Leone, e che dovrei essere coraggiosa, perchè ho una fifa pazzesca dell’ascensore????

    Cara Sara,l’astrologia non ha bisogno di concedere prove…per garantirsi la credibilità..

    Il tuo problema definito
    “claustrofobia” è sicuramente scritto sulla mappa natale, ma come dico sempre noi non siamo solo il nostro sole(segno zodiacale),noi siamo molto di più e troppo spesso i valori che ci portano a sembrare diversi dal segno sono legati all’incidenza di un elemento (fuoco,terra,aria,acqua) sulla tua carta..rispetto magari al segno di fuoco che rappresenti.
    Comunque gli attacchi di panico in generale sono rilevabili da lesioni che appartengono secondo me all’asse 3a-9a…1a- 7a dove, per lesioni, intendo opposizioni fra pianeti che impediscono di sviluppare un sereno rapporto fra l’io e il se…rispetto al modo di comunicare e relazionarsi con il mondo.
    Srebbe utile una data di nascita ed un ora ed unluogo per poterti dire perchè sei così fifona :::
    Anche se mi viene da dirti..ricordi la favola del MAGO DI OZ??…. Molto spesso la paura è legata a una non accettazione della parte migliore di noi..
    é come se impedissimo noi stessi al nostro sole di brillare perchè qualcosa che che è seppellito dentro il nostro inconscio ..ci impedisse di credere in noi stessi….e allora agiscono dei sensi di colpa ad esempio che ci fanno PUnire la nostra potenzialità..
    Mi piacerebbe che tu leggessi queste belle parole di Nelson Mandela
    https://nunzyconti.wordpress.com/2008/08/06/la-nostra-paura-piu-profonda-nelson-mandela/
    ciao e a presto

  16. Messhua ha detto:

    Per Sara che ha una sorella di nome Messhua.
    Ciao! Finalmente ho trovato qualcuno che ha il nome come il mio!!! Sei la prima! Ti vorrei conoscere! Scrivimi alla mail: messhua95@yahoo.it
    Ciao!!!
    Messhua

  17. Andrea ha detto:

    mmm, ciao a tutti, questa disputa tra astrologia siderale vs astrologia tropicale mi lascia perplesso: leggo sulla rivista che giove entra in x ed in cielo lo vedo in y, il sole è in z ed in cielo lo vedo in k… insomma che storie sono, fatela un po’ più chiara, qualcuno dice che il cielo non è simbolico, ma non è nenche quello reale… per me siete tutti confusi o fusi e basta.
    PS: vendo telescopio celeron.
    baci e a presto spero :=)

  18. nunzy conti ha detto:

    @Andrea
    Assumi una posizione precisa,non generalizzare,
    Non sei un qualunquista…si evince dal tuo blog.
    Grazie

  19. Bashir ha detto:

    Sono l’autore dell’articolo “Sotto un unico cielo” ed avrei piacere di rispondere, anche se un po’ in ritardo, al commento di Maurizio.
    Grazie.

    Maurizio: Dissento nella maniera più assoluta sulla tesi sostenuta nell’articolo “Sotto un unico cielo”. L’argomento precessione degli equinozi e lo sfasamento tra segni zodiacali e costellazioni zodiacali, è un argomento solitamente usato dai detrattori dell’astrologia, mi meraviglio che venga usato da un astrologo, sebbene sideralista.

    Bashir: Dovremmo dunque considerare gli astrologi indiani vedici, che rappresentano una delle più antiche tradizioni astrologiche, dei detrattori dell’Astrologia poiché da millenni usano uno Zodiaco siderale? Assurdo.
    Anche l’astrologia siderale occidentale, diversa nel metodo da quella vedica (pur basandosi anch’essa sulle Costellazioni reali piuttosto che sul ciclo stagionale – tropicale), ha avuto una propria importante linea di sviluppo, di ricerca e di scuola che non è certo possibile riportare in poche parole.
    Posso solo ricordare alcuni degli Astrologi sideralisti di fama internazionale, non più viventi, che hanno contribuito ad una visione dell’Astrologia più aperta e più vicina al Cielo, quali: Cyril Fagan, A.H. Blackwell, Donald Bradley (alias Garth Allen), Paul and Joanne Clancy, Gary Duncan, Alexander Marr.
    Potremmo anche considerare la moltitudine di astrologi sideralisti tuttora viventi…. incluso lo scrivente.
    Considerarci quali detrattori dell’Astrologia, in quanto sideralisti, è assolutamente senza senso ed al limite del ridicolo.

    Maurizio: No, non è assolutamente vero che il sistema di riferimento usato dall’astrologia tropicale sia “simbolico”…

    Bashir: In verità il termine “Cielo simbolico” è usato proprio dagli astrologi tropicalisti in generale, alcuni preferiscono addirittura l’espressione “Cielo interiore”, per giustamente distinguerlo dal Cielo reale.

    Maurizio:… così come non è vero che:
    “Nel II sec d.C. Tolomeo perfezionò il lavoro definendo il solstizio di primavera con l’ingresso del Sole nella costellazione dell’Ariete… come correttamente avveniva alla sua epoca, eccedendo però (se mi permettete l’espressione) nel volerlo fisso per l’eternità!”.
    Tolomeo, non ha definito l’equinozio di primavera riferendolo all’ingresso del Sole nella costellazione dell’Ariete.
    Perché il sistema delle costellazioni zodiacali e quello dei segni zodiacali sono indipendenti, oggi così come lo erano ai tempi di Tolomeo e di Ipparco.

    Bashir: Allora perché mai Tolomeo ha usato il nome della Costellazione (Ariete) nella quale entrava il Sole all’equinozio di primavera alla sua epoca. Era evidentemente una considerazione basata sull’osservazione astronomica e riferita al cielo reale, quindi originariamente siderale.
    Inoltre dove sono finiti i Babilonesi, gli Egiziani, gli Indiani vedici, i Maya … Queste civiltà usavano un sistema siderale.

    Maurizio: Il segno dell’Ariete inizia con l’equinozio di primavera, e questo fenomeno non dipende da nessuna costellazione, perché si tratta di un fenomeno locale, ossia interno al sistema solare.

    Bashir: Così era 2000 anni fa….all’equinozio di primavera il Sole entrava nella Costellazione dell’Ariete e molti credono che avvenga ancora oggi, ma in realtà, per via della precessione degli equinozi, si trova ad essere a 5° gradi nella Costellazione dei Pesci, ormai vicino alla Costellazione dell’Aquario.
    Il fenomeno della precessione era noto agli Indiani vedici ed agli Egiziani, anche ad Ipparco, ma fu negato da Tolomeo e di conseguenza ignorato da tutta la cultura tardo ellenica e cristiana medioevale fino a Keplero.

    Maurizio: Nel giorno in cui l’asse terrestre forma esattamente un angolo di 90° gradi con la retta che congiunge il centro cella Terra al centro del Sole, inizia il segno dell’Ariete.
    Questo fenomeno è del tutto indipendente dalle stelle che si trovano in quel giorno alle “spalle” del Sole.
    Non c’è un sistema reale contrapposto ad un sistema simbolico, ci sono due sistemi di riferimento basati su cose diverse.

    Bashir: Su questo punto concordo, vi sono due sistemi di riferimento. Bene, accettiamo allora i due sistemi: se non è sbagliato il tropicale perché dovrebbe essere sbagliato il siderale? Perché allora non sperimentarlo nella pratica astrologica, come fanno da 5000 anni i vedici, prima di giungere a conclusioni categoriche e rifiuti definitivi? Provare per credere!

    Maurizio: Il sistema di riferimento usato dall’astrologia occidentale è lo stesso usato dagli astronomi della NASA.
    Le coordinate con cui gli astronomi definiscono la posizione delle stelle sono, infatti, basate sul punto vernale, ossia proprio sul punto in cui si vede il Sole il giorno dell’equinozio di primavera, il punto che inizia il segno dell’Ariete.
    E’ possibile calcolare il tema natale direttamente sul sito della NASA, perché non c’è proprio nulla di sbagliato nello zodiaco tropico.

    Bashir: Questo ha poco a che vedere con le Stelle, le Costellazioni e lo Zodiaco celeste, ciò che descrivi è solo un sistema pratico, usato per puntare i telescopi, in quanto si cerca un riferimento ad un punto apparentemente fisso nel tempo in un Universo in continuo cambiamento.
    Lo Zodiaco è storicamente nato dall’osservazione del Cielo stellato e non dal ciclo delle stagioni, o vogliamo negare anche questo?
    Ironicamente proprio alla NASA troveremmo i più accaniti detrattori dell’Astrologia…

    Maurizio: Lasciate che siano gli scettici del CICAP a parlare di zodiaci sbagliati e di sciocchezze del genere.
    Non c’è nulla di simbolico o di metafisico nella definizione di segno zodiacale, perché la definizione di segno zodiacale è astronomica.

    Bashir: La definizione di “sciocchezza” relativa allo Zodiaco siderale non è degna di commento, per il resto ripeto: la maggioranza degli astrologi vissuti su questo pianeta nel corso dei millenni ha usato un sistema siderale; bisognerebbe andarlo a dire a quelli del CICAP, che così perderebbero uno dei loro principali argomenti contro l’Astrologia!
    Solo da quando si è cominciato a confondere le stagioni col nome delle Costellazioni che ad esse corrispondevano nel II sec dell’era moderna, e che ora più non corrispondono, gli astrologi hanno veramente porto il fianco agli attacchi di una scienza scettica e meccanicistica.
    Inoltre sarebbe più corretto affermare che la definizione del Segno zodiacale è riferita all’orbitare della Terra attorno al Sole (in questo senso fa parte del campo dell’Astronomia). Definizione che, se limitata a ciò, non ha più nulla a che vedere con gli astri a cui dobbiamo l’origine delle parole Astronomia ed Astrologia…

    Maurizio: I segni zodiacali, sono le 12 partizioni di 30° gradi ciascuno dell’eclittica, contate a partire dal punto vernale.

    Bashir: Questo è un dato di fatto, ma proviamo a chiamarli con un altro nome…. Non con quello di una Costellazione spostata di 25°! O semplicemente per comporre la carta celeste riallineiamo i calcoli al Cielo reale e parliamo di Costellazioni e non di stagioni (Segni).

    Maurizio: C’è un fenomeno molto evidente che dipende dal passaggio del Sole attraverso i segni zodiacali, che è l’alternarsi delle stagioni.
    L’astrologia occidentale afferma semplicemente che oltre a questi effetti molto evidenti che derivano dal passaggio del Sole nello zodiaco, ci sono anche altri effetti, forse meno evidenti, ma pur sempre operanti.

    Bashir: Le stagioni come considerate dall’Astrologia tropicale tolemaica valgono solo per la zona temperata dell’emisfero settentrionale… cosa dire di quello meridionale e della zona equatoriale e di quelle artiche?
    Il sole passa in verità per lo Zodiaco stellare che è correttamente orientato rispetto la Galassia, dalla quale giungono reali e potenti onde di energia che avvolgono tutto il Pianeta indipendentemente dai cicli stagionali.
    Insomma vogliamo continuare a chiamarla Astrologia o preferiamo chiamarla Stagionelogia?

  20. gladiola ha detto:

    mi piace tutto non so cosa dire vi saluto da albania

  21. nunzy conti ha detto:

    Grazie Bashir del tuo intervento..
    e grazie anche a Maurizio perchè entrambi mi permettete di dire una cosa…Non ci attacchiamo fra di noi..ci sono opinioni diverse come teorie diverse,come religioni diverse..quello che conta è la Fede.e mi sembra che questa non manchi in nessuno di noi..
    Per il resto, cari viandanti, ai detrattori seza alcuna fede e coerenza ,ai bacchettoni della scienza esatta del tipo Noncredosenonvedo,io non do grande importanza.
    Ne approfitto per citare una frase di uno strordinario Pesci:
    Albert Einstein..
    “Le menti mediocri si sono sempre opposte violentemente ai grandi uomini dotati di valore spirituale”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...