DONNE E UOMINI NELLA STORIA

Munch,Occhi

OCCHI CHE NON HANNO VOCE

PERCHE’ NELLA LORO ESSENZA

E’ SCRITTO UN MONDO

DI PAROLE DETTE,

DI STORIA VISSUTA

DI AMORI MALATI

DI GENI COMPRESI E

INCOMPRESI.

SI, UN OCCHIO SU STORIE DI DONNE E UOMINI

CHE HANNO FATTO DELLA LORO STORIA PERSONALE

UN ESEMPIO DA SEGUIRE

O DA SFUGGIRE.

Donne alla ribalta

Cliccate sul nome e vi si aprirà la pagina sul personaggio desiderato

Marylin Monroe

Marilyn donna dagli occhi tristi, triste la sua vita,perchè senza amore..le sue ferite l’hanno portata a morire in esse e il segreto della sua fine rimarrà per sempre chiuso in quegli occhi stanchi.Il suo carisma di grande fotogenia ha contagiato il mondo e l’ha resa una delle star più famose della storia.Il suo stile ha fatto epoca e ha superato le insidie del tempo..lei amava definirsi solo NORMA JEAN BAKER ..

Sono orribile

ma datemi tempo

mi truccherò la faccia

ci metterò sopra

qualcosa di splendente

e sarò di nuovo

Marilyn Monroe.

continua …

clicca su MARILIYN

Coco Chanel

Cliccate sul nome e vi si aprirà la pagina sul personaggio desiderato

“La mode passe, le style reste”.

“Non mi pento di nulla nella mia vita, eccetto di quello che non ho fatto.”

Era acuta, chic e con i nervi a fior di pelle. I vestiti che creò cambiarono il modo in cui le donne venivano guardate e il modo in cui esse guardavano a se stesse – Giornalista del Times

imageslogo.jpg

Naque il 19 agosto del 1883, nel villaggio francese di Saumur. Nel 1909 aprì il suo primo negozio, una modisteria, a Parigi. L’anno successivo si trasferì in Rue Cambon, dove la Maison Chanel è poi rimasta. Nel 1923 uscì Chanel No.5. Nel 1939 fu costretta a chiudere il proprio atelier quando la Francia dichiarò guerra alla Germania, mentre nel 1945 venne esiliata in Svizzera a causa di una storia d’amore avuta con un ufficiale nazista. Il 1954 vide il suo grandioso ritorno sulle scene della moda mondiale. Morì il 10 gennaio del 1971 nella città che tanto le aveva dato e sulla quale Coco lasciò il suo segno indelebile.    Coco Chanel non era in anticipo sui suoi tempi. Era in anticipo su se stessa. Se si guarda al lavoro di stilisti contemporanei molto diversi tra di loro come Tom Ford, Helmut Lang, Miuccia Prada, Jil Sander e Donatella Versace, si può vedere che molte delle loro strategie richiamano ciò che ha fatto Chanel.Il modo in cui, 75 anni fa, mescolava il vocabolario del vestimentario maschile e femminile e in cui creava una moda che offriva a colui che la indossava un sentimento di lusso nascosto piuttosto che di ostentazione sono solo due esempi di come il suo gusto e il suo senso dello stile si sovrappongono alla moda di oggi.  giorni . chanel.jpg

“Ero io l’unica a cambiare, non la moda. Ero io l’unica ad essere alla moda” .

La moda non è solo un problema di vestiti. La moda è nell’aria e nasce dal vento. Si intuisce. E’ nel cielo e per la strada”. Certo la sua vita fu imprevedibile. Anche la sua morte avvenuta nel 1971, all’età di 87 anni, nei suoi appartamenti personali all’Hotel Ritz di Parigi, fu un modo elegante di salutare il mondo. Di questo secolo, in Francia, rimarranno tre nomi: De Gaulle, Picasso e Chanel – André Malraux images-n5.jpg

continua …

clicca su CHANEL

SU “UOMINI IN PALCOSCENICO” UN PESCI AUTENTICO

Cliccate sul nome e vi si aprirà la pagina sul personaggio desiderato

ALBERT EINSTEIN

einstein_001.jpg

GENIO E SREGOLATEZZA

Albert einstein nasce il 14 marzo 1879 alle ore 11.30 aUlm in Germania

“Non ho particolari talenti, sono solo appassionatamente curioso

Il contenuto di questo documento pacifista, rappresenta il suo testamento spirituale,e si conclude con le seguenti parole:

“Noi rivolgiamo un appello come esseri umani a esseri umani: ricordate la vostra umanita&grave e dimenticate il resto. Se sarete capaci di farlo e&grave aperta la via di un nuovo paradiso, altrimenti e&grave davanti a voi il rischio della morte universale”.”

Albert,una vita..dedicata all’umanità,un pesci straordinario ed un uomo davvero speciale.

continua

clicca su Abert Einstein

ETTORE PETROLINI in “PALCOSCENICO”

foto103-petrolini-grande.jpgfoto86-gastone.jpg

Data nascita: 13 Gennaio 1884 (Capricorno), Roma (Italia) Data morte: 29 Giugno 1936 (52 anni), Roma (Italia) La figura di Ettore Petrolini rappresenta in modo emblematico le vicende del teatro di varietà dei primi decenni del Novecento. Riassumendo in sé l’attore e l’autore, Petrolini inventò un repertorio ed una maniera che hanno profondamente influenzato il teatro comico italiano del Novecento.Nato nel 1884 a Roma, nella storica Via Giulia, Petrolini fu dominato fin dall’infanzia dall’amore per il teatro.   Personalità originalissima e caustica, in cui la vena popolare e romanesca coesisteva con una cultura d’autodidatta, ha fatto ricordare fra l’altro, a proposito della sua arte irripetibile e imitatissima, Plauto e la Commedia dell’Arte ….Comico fino alla fine. Dopo la sua scomparsa, gli eredi di Ettore Petrolini si trovarono in possesso di un importante archivio, ricco di testimonianze che illustravano la vivacità del teatro di varietà nei primi decenni del Novecento.. Già nel giugno del 1939, la Biblioteca e Raccolta teatrale della SIAE, si era arricchita di un primo importante fondo di testimonianze delle vicende artistiche di Ettore Petrolini, donato dai figli dell’attore. Nel 2001 l’Associazione Culturale Ettore Petrolini ha donato l’intero archivio alla Biblioteca e Raccolta Teatrale della SIAE, un’istituzione che, sin dall’apertura al pubblico nel 1932, custodisce un patrimonio di grandissimo valore, per la consistenza, la ricchezza e la vastità della documentazione a disposizione degli appassionati di teatro.

foto37-petrol-e-il-futurismo.jpgcontinua

La forza dissacratoria delle macchiette di Petrolini, il loro linguaggio funambolico, il loro gusto dell’assurdo suscitano l’entusiasmo dei Futuristi, che in quegli anni proclamano ad alta voce la loro volontà di annientare il teatro borghese. Marinetti è quella cosa che facendo il futurista ogni sera fa provvista di carciofi e di patat. (Stornelli maltusiani)

GASTONE

1573imm-petrolini.jpg

Gastone è uno dei più celebri personaggi creati da Petrolini, Gastone, è il risultato di una lunga evoluzione. Il personaggio sarà poi ripreso con accenti tragicomici nella commedia omonima.

continua

clicca su Ettore Petrolini

ma se volete solo godervi lo spettacolo…cliccate su  “ARTEATRANDO

3 risposte a DONNE E UOMINI NELLA STORIA

  1. magda ha detto:

    molto interessante questo spazio
    spero si arricchirà presto
    ho trovato la storia di marylin davvero interessante
    lo sai che non sapevo che aveva scritto delle poesie!
    Sono orribile

    ma datemi tempo

    mi truccherò la faccia

    ci metterò sopra

    qualcosa di splendente

    e sarò di nuovo

    Marilyn Monroe.
    solo questi versi aprono il cuore al dolore di una persona dicotomizzata
    spaccata da una realtà che la voleva di plastica.
    ciao

  2. nunzy conti ha detto:

    Cara amica rispondo con ritardo….spesso i commenti sulle pagine mi sfuggono,alla risposta..ma ti ringrazio di aver detto qualcosa per cuimi trovi perfettamente daccordo..ciao

  3. Minna ha detto:

    Hello, I am looking for the source of your young Einstein image. Where did you get it (who owns the copyright)? Or is it in the public domain?

    Thanks
    Minna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...